fbpx

Città di Taormina

Posta su una montagna (Monte Tauro)  in alto sul Mar Ionio, sulla orientale della Sicilia , Taormina gode di una posizione privilegiata in un ambiente con una vista stupenda,  sul mare e sul monte Etna. Essa è incorniciata da case ornate di fiori e dal più bel teatro greco di Sicilia. Le più importanti attrazioni turistiche di Taormina sono l’anfiteatro greco romano e la qualità perfette della città stessa. C’è molto  da vedere e da fare a Taormina, sia visitando gli splendidi interni della chiesa barocca, sia fare acquisti nelle boutique che attirano  molti turisti, che passeggiano per le sue strade e nei suoi meravigliosi giardini.

teatro-greco-taormina

1 Teatro Greco di Taormina

Simbolo di Taormina è il Teatro Greco, originariamente costruito nel III secolo aC sotto Hiero II di Siracusa. Ma sotto il dominio romano nel II secolo aC, fu completamente ricostruito con tutte le caratteristiche di un teatro romano. La cavea perfettamente semicircolare si innalza su una gradinata fino a un diametro superiore di 109 metri, il palco si trova sopra il livello dell’orchestra e il soppalco del palcoscenico finemente decorato è così alto che i suoi lati sono adiacenti alle prime file di posti per creare uno spazio chiuso. Un vuoto fortuito nel muro del loft incornicia la vista più celebre di Taormina sulla campagna circostante fino all’Etna , un panorama che è stata immortalato in dipinti e fotografie come uno dei più belli d’Italia.

Duomo-di-Taormina

2 Taormina la Cattedrale di San Nicola

Di fronte al Municipio, la strada si allarga in Piazza del Duomo , con la Cattedrale di San Nicola. Fondata dagli Hohenstaufens nel 13 ° secolo e modificata più volte nei secoli XV-XVII, combina elementi medievali e più recenti. L’esterno non rivestito con i suoi merletti è originale, mentre la porta principale barocca è stata aggiunta nel 1636 e abbina la fontana barocca del 1635 al centro della piazza. Le tre navate laterali della basilica sono separate da grandi pilastri che sostengono archi a sesto acuto. L’interno è decorato con numerose opere del XV e XVI secolo, tra cui la Visitazione della Vergine Maria del XV secolo di Antonio Giuffrè e la Madonna col Bambino e Santi di Antonello da Messina, dipinto nel 1504.

 

taormina_piazza_9_aprile

3 Piazza IX Aprile e Chiesa di San Giuseppe

Piazza IX Aprile, che si trova lungo Corso Umberto, si apre su una terrazza con una splendida vista dell’Etna e della baia di Giardini Naxos. Questa piazza è dove inizia la parte più antica della città, caratterizzata da una torre dell’orologio in pietra quadrata. Decorare la piazza è la doppia scalinata e la facciata barocca di San Giuseppe, una confezione rosa di un esterno. L’ interno si presenta luminoso e pieno di stucchi rococò.

taormina

4 Vista della città

Per la maggior parte dei turisti, il più grande fascino di Taormina è la città stessa. Le sue strade sono fatte per passeggiare, fiancheggiate da edifici romantici e si aprono su terrazze con viste mozzafiato. L’approccio è altrettanto convincente: dalla strada costiera a Capo Taormina, Via Pirandello si inerpica sulla montagna, passando tombe bizantine a sinistra, il belvedere a destra, e la funicolare a Mazzarò . Ti porta a Porta Messina che, insieme alla contigua Piazza Vittorio Emanuele , costituisce la grande entrata della città. Questo è l’inizio della strada principale, Corso Umberto, che poi attraversa la città prima di terminare a Porta Catania. L’intera strada con le sue piazze e terrazze, i negozi, i caffè all’aperto e le stradine che ne conducono, sembra fatta apposta per passeggiare e godersi la vista del monte.

This site uses cookies. By continuing to browse you accept their use. Further Information