Sperlinga: cosa vedere, dove mangiare e dormire, nell’affascinante Borgo Rupestre conosciuto come la Matera di Sicilia

Benvenuti a Sperlinga, un affascinante borgo rupestre incastonato nel cuore della Sicilia, poco conosciuto e da scoprire. Definita come la “Matera di Sicilia”, Sperlinga è un tesoro nascosto che offre una ricca storia, affascinanti attrazioni turistiche, deliziosi ristoranti locali e accoglienti alloggi.

Immergetevi nella storia millenaria del borgo, esplorate le sue grotte rupestri e il suo imponente castello, ammirate l’arte sacra nella Chiesa di San Giovanni Battista e scoprite la cultura locale nel Museo Etnoantropologico. Non dimenticate di esplorare le bellezze naturali nei dintorni di Sperlinga, tra cui la Riserva Naturale Orientata del Bosco di Sperlinga e dell’Alto Salso e i Laghetti di Campanito.

Dopo una giornata di esplorazione, godetevi un pasto in uno dei tanti ristoranti locali, e riposatevi in uno degli accoglienti alloggi disponibili in città. Infine, non perdete le feste ed eventi locali che animano il borgo durante tutto l’anno.

Che siate amanti della storia, della natura o della gastronomia, il borgo ha qualcosa da offrire a tutti. Continuate a leggere per scoprire tutto ciò che c’è da sapere su cosa vedere, dove mangiare e dormire a Sperlinga. Buon viaggio!

Ingresso casa rupestre.

Foto di Rosario Patti.

Contenuti

La storia di Sperlinga

Sperlinga è un piccolo gioiello nascosto nel cuore della Sicilia. Immagina un borgo medievale incastonato tra i monti Nebrodi e le Madonie, con un panorama mozzafiato. Il nome Sperlinga ti suona particolare? Beh, viene dal greco “Spelonca”, che significa Grotta. E le grotte qui non mancano, scavate direttamente nella roccia arenaria.

La storia del borgo è affascinante. Pensare che i primi a vivere qui furono i Siculi, intorno al 4000 a.C.! Hanno scavato le loro case direttamente nella roccia, un po’ come a Matera. Per questo motivo Sperlinga è stata definita la “Matera di Sicilia”, le cui case rupestri sono state abitate fino agli anni ’60.

Nel corso dei secoli, Sperlinga ha visto passare un sacco di popolazioni. Uno dei primi documenti che la citano è un privilegio concesso dal Conte Ruggero nel 1082. Poi sono arrivati i Lombardi dal Nord Italia, che hanno lasciato il loro segno nel dialetto locale, il gallo-italico di Sicilia, che si parla ancora oggi.

E poi c’è il castello di Sperlinga, che troneggia sulla cittadina. Un castello medievale costruito all’epoca dei Normanni, famoso per aver resistito durante la guerra del Vespro nel 1283. I soldati di Carlo I d’Angiò si rifugiarono qui e resistettero all’assedio dell’esercito aragonese per quasi un anno.

Oggi, il borgo è un piccolo comune italiano di 675 abitanti, ma non per questo meno affascinante. Fa parte del circuito dei Borghi più Belli d’Italia e conserva ancora oggi la sua struttura storica praticamente intatta. Visitando Sperlinga, si può ammirare il suggestivo Borgo Rurale, composto da antiche grotte millenarie. Un vero tuffo nel passato! Sperlinga è un tesoro nascosto della Sicilia, un luogo dove storia e cultura si fondono in un’esperienza indimenticabile.

Sperlinga, borgo arroccato tra i monti siciliani.

Il borgo di Sperlinga. Foto di Rosario Patti.

Cosa vedere a Sperlinga

Sperlinga è un borgo che offre una miriade di attrazioni affascinanti che vi faranno innamorare della sua ricca storia e cultura. Dal suo imponente castello alle sue storiche grotte rupestri, ogni angolo del borgo racconta una storia unica.

La città è un vero e proprio museo a cielo aperto, con monumenti e siti storici che risalgono a diverse epoche. Oltre alle sue attrazioni storiche, Sperlinga offre anche una serie di attrazioni naturali e culturali che vi faranno apprezzare la bellezza e la diversità della Sicilia.

Che siate appassionati di storia, amanti della natura o semplicemente alla ricerca di un luogo unico da esplorare, Sperlinga ha qualcosa da offrire a tutti. Continuate a leggere per scoprire le meraviglie nascoste di Sperlinga.

1. Grotte rupestri

Le Grotte Rupestri di Sperlinga sono un vero gioiello nascosto nel cuore della Sicilia. Queste abitazioni, scavate direttamente nella roccia, raccontano una storia millenaria che inizia nell’epoca preistorica e arriva fino agli anni ’60 del secolo scorso. Immagina di camminare tra queste antiche dimore, sentendo l’eco dei passi dei nostri antenati.

Queste grotte non erano solo delle semplici case, ma un intero villaggio rupestre. E non si tratta di un villaggio qualunque, ma di uno che ha visto passare i bizantini e che ha resistito al trascorrere del tempo.

Oggi, alcune di queste grotte sono state trasformate in piccoli musei, gestiti dal Comune di Sperlinga. Qui, tra vecchi attrezzi contadini e oggetti d’uso quotidiano, si può quasi sentire il respiro della vita di un tempo.

Quindi, quando visiterai Sperlinga, non perdere l’occasione di fare un salto indietro nel tempo, esplorando questo incredibile sito archeologico. Sarà un viaggio che non dimenticherai facilmente.

Grotte rupestri di Sperlinga.

Le grotte rupestri.

2. Castello di Sperlinga

Il Castello di Sperlinga è un vero tesoro nascosto nel cuore del borgo. Questa fortezza, che sembra nascere direttamente dalla roccia, domina il panorama circostante con la sua presenza maestosa. La sua struttura unica, che fonde elementi naturali e costruiti dall’uomo, crea un affascinante gioco di contrasti.

All’interno del castello, vi aspettano tante sorprese. Potrete esplorare stanze e corridoi che sembrano raccontare storie antiche, ognuna con il suo fascino particolare. Tra queste, c’è una piccola cappella dedicata a San Domenico, un angolo di spiritualità incastonato nella roccia. Questo luogo sacro, un tempo in rovina, è stato restaurato e oggi potrete ammirare un antico altare, testimone silenzioso di secoli di devozione.

E poi c’è il museo, un viaggio nel tempo e nella cultura del luogo. Il Museo della Civiltà Contadina di Sperlinga e le Grotte Museo vi porteranno alla scoperta della vita quotidiana di un tempo, tra attrezzi contadini e oggetti d’uso comune.

Ma il vero spettacolo vi aspetta all’esterno. Dal castello, infatti, potrete godere di una vista mozzafiato sulla cittadina e sul paesaggio circostante. Un panorama che vi farà innamorare di questo angolo di Sicilia.

Quindi, quando visiterete Sperlinga, non dimenticate di fare un salto al castello. Sarà un’esperienza che porterete nel cuore.

Il Castello di Sperlinga.

3. Chiesa di San Giovanni Battista

Se stai pianificando una visita a Sperlinga, non dimenticare di includere nel tuo itinerario la Chiesa di San Giovanni Battista. Questa chiesa, dedicata al santo patrono della città, è un vero gioiello dell’architettura religiosa siciliana.

Costruita tra il XVI e il XVII secolo, la chiesa si distingue per la sua facciata sobria ed elegante. Una volta entrati, vi troverete in un ambiente di pace e spiritualità. La chiesa ha una struttura ad unica navata, arricchita da bellissimi stucchi che aggiungono un tocco di raffinatezza.

All’interno, potrete ammirare diverse opere d’arte, tra cui un affascinante dipinto ottocentesco. Un altro elemento di grande interesse è l’organo a mantice, realizzato nel 1830, uno degli oggetti più antichi presenti nella chiesa.

La Chiesa di San Giovanni Battista è un luogo dove storia, arte e fede si incontrano, offrendo ai visitatori un momento di riflessione nel cuore di Sperlinga. E ricorda, la sua posizione centrale la rende facilmente raggiungibile e vicina a molti altri punti d’interesse della città. Buona visita!

Chiesa San Giovanni Battista.

Chiesa San Giovanni Battista.

4. Museo Etnoantropologico

Il Museo Etnoantropologico di Sperlinga è un luogo imperdibile per chi è interessato alla cultura e alle tradizioni locali. Il museo ospita una vasta collezione di oggetti che raccontano la vita quotidiana, le tradizioni e i mestieri del passato di Sperlinga. Attraverso gli espositori del museo, potrete fare un viaggio nel tempo e scoprire come vivevano gli abitanti di Sperlinga in epoche passate. Una visita al Museo Etnoantropologico è un’esperienza educativa e affascinante che arricchirà la vostra visita a Sperlinga.

Cosa vedere nei dintorni di Sperlinga

Oltre alle meraviglie di Sperlinga, la zona circostante offre una serie di attrazioni che meritano una visita. Dalle riserve naturali alle bellezze paesaggistiche, ci sono molte opportunità per esplorare e godersi la natura incontaminata della Sicilia. Che siate amanti delle escursioni, degli animali o semplicemente desiderosi di godervi un po’ di tranquillità lontano dal trambusto della città, troverete sicuramente qualcosa che fa per voi nei dintorni di Sperlinga. Continuate a leggere per scoprire alcune delle attrazioni più interessanti da visitare nei dintorni di Sperlinga. Buon viaggio!

1. Riserva Naturale Orientata del Bosco di Sperlinga e dell’Alto Salso

Immagina di trovarti in un luogo dove la natura regna sovrana, un luogo che ti avvolge con la sua bellezza e tranquillità. Questo luogo è la Riserva Naturale Orientata del Bosco di Sperlinga e dell’Alto Salso, un angolo di paradiso nascosto tra i Monti Erei e le Madonie di Palermo.

Qui, il bosco di roverelle secolari si estende per oltre 1330 ettari, creando un paesaggio incantevole che ti invita a esplorare. Durante le tue passeggiate, potresti incrociare la strada di una volpe o di un gatto selvatico, o magari scorgere una lepre che corre tra gli alberi. E se alzi lo sguardo verso il cielo, potresti vedere volare sopra di te numerose specie di uccelli.

Ma la riserva non è solo natura. Lungo i sentieri, potrai scoprire antichi abbeveratoi in pietra arenaria locale, i cosiddetti “cifi”, testimonianze di un passato lontano. E se sei un amante delle altezze, non perdere l’occasione di raggiungere la vetta del Monte Zimmara, a 1000 metri di altitudine. Da lì, lo sguardo spazia su mezza Sicilia, in un panorama mozzafiato che ti lascerà senza fiato.

Quindi, se stai pianificando un soggiorno a Sperlinga, non dimenticare di visitare la Riserva Naturale Orientata del Bosco di Sperlinga e dell’Alto Salso. Che tu sia un amante della natura, un appassionato di birdwatching o semplicemente alla ricerca di un po’ di tranquillità, questa riserva è il luogo ideale per trascorrere una giornata all’insegna del relax e dell’avventura. E chissà, forse alla fine della giornata ti ritroverai a condividere un picnic con la tua famiglia o i tuoi amici, sotto il cielo stellato di Sperlinga.

Boschetto vicino Sperlinga.

Foto di Archenzo, CC BY-SA 3.0 Deed, Wikimedia Commons.

2. Riserva Naturale Sambuchetti-Campanito

Altra riserva che non potete perdervi se vi trovate nei dintorni di Sperlinga, è la Riserva Naturale Sambuchetti-Campanito. Questo gioiello nascosto, situato tra i comuni di Nicosia e Cerami, in provincia di Enna, è un vero e proprio paradiso di biodiversità.

Immaginatevi di camminare tra i sentieri di questa riserva, che si estende per oltre 2.358 ettari, con i monti Sambuchetti e Campanito che si ergono maestosi intorno a voi. Il paesaggio è dominato dal bosco della Giumenta, un mix affascinante di faggeta e foresta latifoglia decidua, dove cerro, roverella, castagno e acero si alternano in un caleidoscopio di colori.

Ma la riserva non è solo bosco. Qui troverete anche diverse zone umide, chiamate “margi”, dove l’acqua che scende dalle cime si raccoglie in pozze e prati inondati, creando piccole paludi di montagna e laghetti. Questi luoghi sono un habitat ideale per una varietà di animali, tra cui volpi, gatti selvatici, istrici, lepri, conigli e vari rettili, oltre a una miriade di invertebrati.

Quindi, se siete alla ricerca di un’esperienza all’aria aperta durante il vostro soggiorno a Sperlinga, la Riserva Naturale Sambuchetti-Campanito è il luogo ideale. Che siate appassionati di escursioni, amanti degli animali o semplicemente in cerca di un po’ di tranquillità immersi nella natura, questa riserva ha qualcosa da offrire a tutti.

Vista del Monte Etna e del paesaggio da Sperlinga.

Paesaggio di Sperlinga.

3. Laghetti di Campanito

I Laghetti di Campanito, incastonati ai piedi di Monte Campanito, sono un vero gioiello della Riserva. Questi tre laghetti naturali offrono un paesaggio idilliaco, perfetto per una giornata all’aria aperta. Durante le stagioni, i laghetti cambiano aspetto e in estate si ricoprono del verde delle lenticchie d’acqua e delle fioriture di ranuncolo.

Potrete fare una passeggiata lungo le rive, ammirando la varietà di piante, tra cui il faggio, il ciclamino primaverile, il pepe di montagna, la rosa selvatica comune, l’agrifoglio, la salsapariglia, il prugnolo e il biancospino. Inoltre, l’area attrezzata Laghetti Campanito offre la possibilità di fare un picnic grazie a 15 tavoli per un totale di 150 posti a sedere e 2 punti di acqua potabile.

I Laghetti di Campanito sono un luogo ideale per rilassarsi e godersi la bellezza della natura siciliana. Assicuratevi di includere una visita ai Laghetti di Campanito nel vostro itinerario quando visitate Sperlinga.

Laghetti di Campanito.

Laghetti di Campanito. Foto di Rosario Patti.

Dove mangiare a Sperlinga

Se stai cercando un luogo dove mangiare a Sperlinga, il Bar Belvedere e il Caffè del Borgo sono due opzioni eccellenti. Il Bar Belvedere è un accogliente bar a conduzione familiare che offre una varietà di pizze e prodotti dolci e salati, perfetti per un pranzo veloce o uno spuntino pomeridiano. Se invece preferisci iniziare la giornata con una colazione italiana tradizionale o goderti un aperitivo prima di cena, il Caffè del Borgo è il posto che fa per te. Entrambi i locali si trovano vicino al borgo e al castello, rendendoli la scelta ideale per una pausa ristoratrice durante la tua visita a Sperlinga.

Dove dormire a Sperlinga

Se stai cercando un luogo unico dove dormire a Sperlinga, sei nel posto giusto. Sperlinga offre una varietà di opzioni di alloggio che si adattano a ogni tipo di viaggiatore. Tra queste, il Rifugio Porta Nord, la Casa sulla Roccia, la Casa del Sarto e la Casa al Vecchio Mulino sono alcune delle scelte più popolari tra i visitatori. Ogni struttura offre un’esperienza unica che riflette l’ospitalità e il fascino di Sperlinga. Ricorda, la tua scelta di alloggio può arricchire la tua esperienza di viaggio permettendoti di visitare il centro storico e ammirare l’architettura rupestre delle case e del castello.

Feste ed eventi di Sperlinga

A Sperlinga si svolgono diverse feste e sagre durante l’anno che offrono un’occasione unica per immergersi nella cultura e nelle tradizioni locali. Ecco due delle più note:

  • Sagra del Tortone: Questa festa si tiene ogni anno il 16 agosto. Durante l’evento, il centro storico di Sperlinga si anima con la celebrazione del dolce tipico locale, il Tortone, un dolce fritto cosparso di zucchero e cannella. La sagra è arricchita da un corteo storico e dall’elezione della Dama dei Castelli di Sicilia.
  • Festa di San Giovanni Battista: Questa è la festa del patrono di Sperlinga e si svolge ogni anno il 24 giugno. È un’occasione per la comunità di riunirsi e celebrare con varie attività e tradizioni.

Queste feste rappresentano solo una parte delle numerose celebrazioni che si svolgono a Sperlinga durante l’anno, ognuna delle quali contribuisce a rendere questo comune un luogo ricco di cultura e tradizione.

Come arrivare a Sperlinga

Per raggiungere Sperlinga ci sono diverse opzioni, a seconda del mezzo di trasporto che si sceglie. Ecco le principali possibilità:

In auto: Se vuoi di viaggiare in auto, Sperlinga è facilmente raggiungibile da Catania tramite la A19 con uscita a Mulinello per poi proseguire sulla SP62. Da Palermo tramite la E90 per poi proseguire sulla A19 con uscita a Irosa; da lì proseguire sulla SP138.

In treno: Nel caso preferisci il treno, la stazione ferroviaria più vicina è a Enna. Da lì, puoi prendere un autobus o un taxi per raggiungere Sperlinga.

In aereo: Vuoi partire in aereo? L’aeroporto più vicino è l’Aeroporto di Catania, situato a circa 71.4 km da Sperlinga. Da lì, puoi prendere un autobus, un taxi o noleggiare un’auto per raggiungere Sperlinga.

Ricorda sempre di verificare gli orari e le disponibilità dei vari mezzi di trasporto prima di pianificare il tuo viaggio. Non vediamo l’ora che tu scopra cosa vedere a Sperlinga. Buon viaggio!

Conclusione

Speriamo che la lettura di questo articolo vi abbia trasportato in un viaggio indimenticabile a Sperlinga, il gioiello nascosto della Sicilia. Visitando il borgo, avrete l’opportunità di immergervi nella sua storia antica , esplorare le sue affascinanti grotte rupestri e il suo imponente castello, ammirare l’arte sacra nella Chiesa di San Giovanni Battista e scoprire la cultura locale nel Museo Etnoantropologico.

Siamo sicuri che apprezzerete le bellezze naturali nei dintorni di Sperlinga, tra cui la Riserva Naturale Orientata del Bosco di Sperlinga e dell’Alto Salso e i Laghetti di Campanito. Dopo una giornata di esplorazione, vorrete sicuramente, godervi un buon pasto in una delle tavole calde locali e riposarvi in uno degli accoglienti alloggi disponibili in città.

Speriamo che sceglierete una data che coincida con una delle feste o evento locale che animano il borgo durante l’anno. Che siate amanti della storia, della natura o della gastronomia, siamo certi che Sperlinga vi saprà offrire un momento indimenticabile.

Grazie per averci seguito in questo viaggio alla scoperta di Sperlinga. Non vediamo l’ora di accompagnarvi nella prossima avventura. Alla prossima!

Prenota vacanza in Sicilia.
Google Free Booking Link.

Sperlinga: cosa vedere, dove mangiare e dormire, nell’affascinante Borgo Rupestre conosciuto come la Matera di Sicilia

Benvenuti a Sperlinga, un affascinante borgo rupestre incastonato nel cuore della Sicilia, poco conosciuto e da scoprire. Definita come la “Matera di Sicilia”, Sperlinga è un tesoro nascosto che offre una ricca storia, affascinanti attrazioni turistiche, deliziosi ristoranti locali e accoglienti alloggi.

Immergetevi nella storia millenaria del borgo, esplorate le sue grotte rupestri e il suo imponente castello, ammirate l’arte sacra nella Chiesa di San Giovanni Battista e scoprite la cultura locale nel Museo Etnoantropologico. Non dimenticate di esplorare le bellezze naturali nei dintorni di Sperlinga, tra cui la Riserva Naturale Orientata del Bosco di Sperlinga e dell’Alto Salso e i Laghetti di Campanito.

Dopo una giornata di esplorazione, godetevi un pasto in uno dei tanti ristoranti locali, e riposatevi in uno degli accoglienti alloggi disponibili in città. Infine, non perdete le feste ed eventi locali che animano il borgo durante tutto l’anno.

Che siate amanti della storia, della natura o della gastronomia, il borgo ha qualcosa da offrire a tutti. Continuate a leggere per scoprire tutto ciò che c’è da sapere su cosa vedere, dove mangiare e dormire a Sperlinga. Buon viaggio!

Ingresso casa rupestre.

Foto di Rosario Patti.

Contenuti

La storia di Sperlinga

Sperlinga è un piccolo gioiello nascosto nel cuore della Sicilia. Immagina un borgo medievale incastonato tra i monti Nebrodi e le Madonie, con un panorama mozzafiato. Il nome Sperlinga ti suona particolare? Beh, viene dal greco “Spelonca”, che significa Grotta. E le grotte qui non mancano, scavate direttamente nella roccia arenaria.

La storia del borgo è affascinante. Pensare che i primi a vivere qui furono i Siculi, intorno al 4000 a.C.! Hanno scavato le loro case direttamente nella roccia, un po’ come a Matera. Per questo motivo Sperlinga è stata definita la “Matera di Sicilia”, le cui case rupestri sono state abitate fino agli anni ’60.

Nel corso dei secoli, Sperlinga ha visto passare un sacco di popolazioni. Uno dei primi documenti che la citano è un privilegio concesso dal Conte Ruggero nel 1082. Poi sono arrivati i Lombardi dal Nord Italia, che hanno lasciato il loro segno nel dialetto locale, il gallo-italico di Sicilia, che si parla ancora oggi.

E poi c’è il castello di Sperlinga, che troneggia sulla cittadina. Un castello medievale costruito all’epoca dei Normanni, famoso per aver resistito durante la guerra del Vespro nel 1283. I soldati di Carlo I d’Angiò si rifugiarono qui e resistettero all’assedio dell’esercito aragonese per quasi un anno.

Oggi, il borgo è un piccolo comune italiano di 675 abitanti, ma non per questo meno affascinante. Fa parte del circuito dei Borghi più Belli d’Italia e conserva ancora oggi la sua struttura storica praticamente intatta. Visitando Sperlinga, si può ammirare il suggestivo Borgo Rurale, composto da antiche grotte millenarie. Un vero tuffo nel passato! Sperlinga è un tesoro nascosto della Sicilia, un luogo dove storia e cultura si fondono in un’esperienza indimenticabile.

Sperlinga, borgo arroccato tra i monti siciliani.

Il borgo di Sperlinga. Foto di Rosario Patti.

Cosa vedere a Sperlinga

Sperlinga è un borgo che offre una miriade di attrazioni affascinanti che vi faranno innamorare della sua ricca storia e cultura. Dal suo imponente castello alle sue storiche grotte rupestri, ogni angolo del borgo racconta una storia unica.

La città è un vero e proprio museo a cielo aperto, con monumenti e siti storici che risalgono a diverse epoche. Oltre alle sue attrazioni storiche, Sperlinga offre anche una serie di attrazioni naturali e culturali che vi faranno apprezzare la bellezza e la diversità della Sicilia.

Che siate appassionati di storia, amanti della natura o semplicemente alla ricerca di un luogo unico da esplorare, Sperlinga ha qualcosa da offrire a tutti. Continuate a leggere per scoprire le meraviglie nascoste di Sperlinga.

1. Grotte rupestri

Le Grotte Rupestri di Sperlinga sono un vero gioiello nascosto nel cuore della Sicilia. Queste abitazioni, scavate direttamente nella roccia, raccontano una storia millenaria che inizia nell’epoca preistorica e arriva fino agli anni ’60 del secolo scorso. Immagina di camminare tra queste antiche dimore, sentendo l’eco dei passi dei nostri antenati.

Queste grotte non erano solo delle semplici case, ma un intero villaggio rupestre. E non si tratta di un villaggio qualunque, ma di uno che ha visto passare i bizantini e che ha resistito al trascorrere del tempo.

Oggi, alcune di queste grotte sono state trasformate in piccoli musei, gestiti dal Comune di Sperlinga. Qui, tra vecchi attrezzi contadini e oggetti d’uso quotidiano, si può quasi sentire il respiro della vita di un tempo.

Quindi, quando visiterai Sperlinga, non perdere l’occasione di fare un salto indietro nel tempo, esplorando questo incredibile sito archeologico. Sarà un viaggio che non dimenticherai facilmente.

Grotte rupestri di Sperlinga.

Le grotte rupestri.

2. Castello di Sperlinga

Il Castello di Sperlinga è un vero tesoro nascosto nel cuore del borgo. Questa fortezza, che sembra nascere direttamente dalla roccia, domina il panorama circostante con la sua presenza maestosa. La sua struttura unica, che fonde elementi naturali e costruiti dall’uomo, crea un affascinante gioco di contrasti.

All’interno del castello, vi aspettano tante sorprese. Potrete esplorare stanze e corridoi che sembrano raccontare storie antiche, ognuna con il suo fascino particolare. Tra queste, c’è una piccola cappella dedicata a San Domenico, un angolo di spiritualità incastonato nella roccia. Questo luogo sacro, un tempo in rovina, è stato restaurato e oggi potrete ammirare un antico altare, testimone silenzioso di secoli di devozione.

E poi c’è il museo, un viaggio nel tempo e nella cultura del luogo. Il Museo della Civiltà Contadina di Sperlinga e le Grotte Museo vi porteranno alla scoperta della vita quotidiana di un tempo, tra attrezzi contadini e oggetti d’uso comune.

Ma il vero spettacolo vi aspetta all’esterno. Dal castello, infatti, potrete godere di una vista mozzafiato sulla cittadina e sul paesaggio circostante. Un panorama che vi farà innamorare di questo angolo di Sicilia.

Quindi, quando visiterete Sperlinga, non dimenticate di fare un salto al castello. Sarà un’esperienza che porterete nel cuore.

Il Castello di Sperlinga.

3. Chiesa di San Giovanni Battista

Se stai pianificando una visita a Sperlinga, non dimenticare di includere nel tuo itinerario la Chiesa di San Giovanni Battista. Questa chiesa, dedicata al santo patrono della città, è un vero gioiello dell’architettura religiosa siciliana.

Costruita tra il XVI e il XVII secolo, la chiesa si distingue per la sua facciata sobria ed elegante. Una volta entrati, vi troverete in un ambiente di pace e spiritualità. La chiesa ha una struttura ad unica navata, arricchita da bellissimi stucchi che aggiungono un tocco di raffinatezza.

All’interno, potrete ammirare diverse opere d’arte, tra cui un affascinante dipinto ottocentesco. Un altro elemento di grande interesse è l’organo a mantice, realizzato nel 1830, uno degli oggetti più antichi presenti nella chiesa.

La Chiesa di San Giovanni Battista è un luogo dove storia, arte e fede si incontrano, offrendo ai visitatori un momento di riflessione nel cuore di Sperlinga. E ricorda, la sua posizione centrale la rende facilmente raggiungibile e vicina a molti altri punti d’interesse della città. Buona visita!

Chiesa San Giovanni Battista.

Chiesa San Giovanni Battista.

4. Museo Etnoantropologico

Il Museo Etnoantropologico di Sperlinga è un luogo imperdibile per chi è interessato alla cultura e alle tradizioni locali. Il museo ospita una vasta collezione di oggetti che raccontano la vita quotidiana, le tradizioni e i mestieri del passato di Sperlinga. Attraverso gli espositori del museo, potrete fare un viaggio nel tempo e scoprire come vivevano gli abitanti di Sperlinga in epoche passate. Una visita al Museo Etnoantropologico è un’esperienza educativa e affascinante che arricchirà la vostra visita a Sperlinga.

Cosa vedere nei dintorni di Sperlinga

Oltre alle meraviglie di Sperlinga, la zona circostante offre una serie di attrazioni che meritano una visita. Dalle riserve naturali alle bellezze paesaggistiche, ci sono molte opportunità per esplorare e godersi la natura incontaminata della Sicilia. Che siate amanti delle escursioni, degli animali o semplicemente desiderosi di godervi un po’ di tranquillità lontano dal trambusto della città, troverete sicuramente qualcosa che fa per voi nei dintorni di Sperlinga. Continuate a leggere per scoprire alcune delle attrazioni più interessanti da visitare nei dintorni di Sperlinga. Buon viaggio!

1. Riserva Naturale Orientata del Bosco di Sperlinga e dell’Alto Salso

Immagina di trovarti in un luogo dove la natura regna sovrana, un luogo che ti avvolge con la sua bellezza e tranquillità. Questo luogo è la Riserva Naturale Orientata del Bosco di Sperlinga e dell’Alto Salso, un angolo di paradiso nascosto tra i Monti Erei e le Madonie di Palermo.

Qui, il bosco di roverelle secolari si estende per oltre 1330 ettari, creando un paesaggio incantevole che ti invita a esplorare. Durante le tue passeggiate, potresti incrociare la strada di una volpe o di un gatto selvatico, o magari scorgere una lepre che corre tra gli alberi. E se alzi lo sguardo verso il cielo, potresti vedere volare sopra di te numerose specie di uccelli.

Ma la riserva non è solo natura. Lungo i sentieri, potrai scoprire antichi abbeveratoi in pietra arenaria locale, i cosiddetti “cifi”, testimonianze di un passato lontano. E se sei un amante delle altezze, non perdere l’occasione di raggiungere la vetta del Monte Zimmara, a 1000 metri di altitudine. Da lì, lo sguardo spazia su mezza Sicilia, in un panorama mozzafiato che ti lascerà senza fiato.

Quindi, se stai pianificando un soggiorno a Sperlinga, non dimenticare di visitare la Riserva Naturale Orientata del Bosco di Sperlinga e dell’Alto Salso. Che tu sia un amante della natura, un appassionato di birdwatching o semplicemente alla ricerca di un po’ di tranquillità, questa riserva è il luogo ideale per trascorrere una giornata all’insegna del relax e dell’avventura. E chissà, forse alla fine della giornata ti ritroverai a condividere un picnic con la tua famiglia o i tuoi amici, sotto il cielo stellato di Sperlinga.

Boschetto vicino Sperlinga.

Foto di Archenzo, CC BY-SA 3.0 Deed, Wikimedia Commons.

2. Riserva Naturale Sambuchetti-Campanito

Altra riserva che non potete perdervi se vi trovate nei dintorni di Sperlinga, è la Riserva Naturale Sambuchetti-Campanito. Questo gioiello nascosto, situato tra i comuni di Nicosia e Cerami, in provincia di Enna, è un vero e proprio paradiso di biodiversità.

Immaginatevi di camminare tra i sentieri di questa riserva, che si estende per oltre 2.358 ettari, con i monti Sambuchetti e Campanito che si ergono maestosi intorno a voi. Il paesaggio è dominato dal bosco della Giumenta, un mix affascinante di faggeta e foresta latifoglia decidua, dove cerro, roverella, castagno e acero si alternano in un caleidoscopio di colori.

Ma la riserva non è solo bosco. Qui troverete anche diverse zone umide, chiamate “margi”, dove l’acqua che scende dalle cime si raccoglie in pozze e prati inondati, creando piccole paludi di montagna e laghetti. Questi luoghi sono un habitat ideale per una varietà di animali, tra cui volpi, gatti selvatici, istrici, lepri, conigli e vari rettili, oltre a una miriade di invertebrati.

Quindi, se siete alla ricerca di un’esperienza all’aria aperta durante il vostro soggiorno a Sperlinga, la Riserva Naturale Sambuchetti-Campanito è il luogo ideale. Che siate appassionati di escursioni, amanti degli animali o semplicemente in cerca di un po’ di tranquillità immersi nella natura, questa riserva ha qualcosa da offrire a tutti.

Vista del Monte Etna e del paesaggio da Sperlinga.

Paesaggio di Sperlinga.

3. Laghetti di Campanito

I Laghetti di Campanito, incastonati ai piedi di Monte Campanito, sono un vero gioiello della Riserva. Questi tre laghetti naturali offrono un paesaggio idilliaco, perfetto per una giornata all’aria aperta. Durante le stagioni, i laghetti cambiano aspetto e in estate si ricoprono del verde delle lenticchie d’acqua e delle fioriture di ranuncolo.

Potrete fare una passeggiata lungo le rive, ammirando la varietà di piante, tra cui il faggio, il ciclamino primaverile, il pepe di montagna, la rosa selvatica comune, l’agrifoglio, la salsapariglia, il prugnolo e il biancospino. Inoltre, l’area attrezzata Laghetti Campanito offre la possibilità di fare un picnic grazie a 15 tavoli per un totale di 150 posti a sedere e 2 punti di acqua potabile.

I Laghetti di Campanito sono un luogo ideale per rilassarsi e godersi la bellezza della natura siciliana. Assicuratevi di includere una visita ai Laghetti di Campanito nel vostro itinerario quando visitate Sperlinga.

Laghetti di Campanito.

Laghetti di Campanito. Foto di Rosario Patti.

Dove mangiare a Sperlinga

Se stai cercando un luogo dove mangiare a Sperlinga, il Bar Belvedere e il Caffè del Borgo sono due opzioni eccellenti. Il Bar Belvedere è un accogliente bar a conduzione familiare che offre una varietà di pizze e prodotti dolci e salati, perfetti per un pranzo veloce o uno spuntino pomeridiano. Se invece preferisci iniziare la giornata con una colazione italiana tradizionale o goderti un aperitivo prima di cena, il Caffè del Borgo è il posto che fa per te. Entrambi i locali si trovano vicino al borgo e al castello, rendendoli la scelta ideale per una pausa ristoratrice durante la tua visita a Sperlinga.

Dove dormire a Sperlinga

Se stai cercando un luogo unico dove dormire a Sperlinga, sei nel posto giusto. Sperlinga offre una varietà di opzioni di alloggio che si adattano a ogni tipo di viaggiatore. Tra queste, il Rifugio Porta Nord, la Casa sulla Roccia, la Casa del Sarto e la Casa al Vecchio Mulino sono alcune delle scelte più popolari tra i visitatori. Ogni struttura offre un’esperienza unica che riflette l’ospitalità e il fascino di Sperlinga. Ricorda, la tua scelta di alloggio può arricchire la tua esperienza di viaggio permettendoti di visitare il centro storico e ammirare l’architettura rupestre delle case e del castello.

Feste ed eventi di Sperlinga

A Sperlinga si svolgono diverse feste e sagre durante l’anno che offrono un’occasione unica per immergersi nella cultura e nelle tradizioni locali. Ecco due delle più note:

  • Sagra del Tortone: Questa festa si tiene ogni anno il 16 agosto. Durante l’evento, il centro storico di Sperlinga si anima con la celebrazione del dolce tipico locale, il Tortone, un dolce fritto cosparso di zucchero e cannella. La sagra è arricchita da un corteo storico e dall’elezione della Dama dei Castelli di Sicilia.
  • Festa di San Giovanni Battista: Questa è la festa del patrono di Sperlinga e si svolge ogni anno il 24 giugno. È un’occasione per la comunità di riunirsi e celebrare con varie attività e tradizioni.

Queste feste rappresentano solo una parte delle numerose celebrazioni che si svolgono a Sperlinga durante l’anno, ognuna delle quali contribuisce a rendere questo comune un luogo ricco di cultura e tradizione.

Come arrivare a Sperlinga

Per raggiungere Sperlinga ci sono diverse opzioni, a seconda del mezzo di trasporto che si sceglie. Ecco le principali possibilità:

In auto: Se vuoi di viaggiare in auto, Sperlinga è facilmente raggiungibile da Catania tramite la A19 con uscita a Mulinello per poi proseguire sulla SP62. Da Palermo tramite la E90 per poi proseguire sulla A19 con uscita a Irosa; da lì proseguire sulla SP138.

In treno: Nel caso preferisci il treno, la stazione ferroviaria più vicina è a Enna. Da lì, puoi prendere un autobus o un taxi per raggiungere Sperlinga.

In aereo: Vuoi partire in aereo? L’aeroporto più vicino è l’Aeroporto di Catania, situato a circa 71.4 km da Sperlinga. Da lì, puoi prendere un autobus, un taxi o noleggiare un’auto per raggiungere Sperlinga.

Ricorda sempre di verificare gli orari e le disponibilità dei vari mezzi di trasporto prima di pianificare il tuo viaggio. Non vediamo l’ora che tu scopra cosa vedere a Sperlinga. Buon viaggio!

Conclusione

Speriamo che la lettura di questo articolo vi abbia trasportato in un viaggio indimenticabile a Sperlinga, il gioiello nascosto della Sicilia. Visitando il borgo, avrete l’opportunità di immergervi nella sua storia antica , esplorare le sue affascinanti grotte rupestri e il suo imponente castello, ammirare l’arte sacra nella Chiesa di San Giovanni Battista e scoprire la cultura locale nel Museo Etnoantropologico.

Siamo sicuri che apprezzerete le bellezze naturali nei dintorni di Sperlinga, tra cui la Riserva Naturale Orientata del Bosco di Sperlinga e dell’Alto Salso e i Laghetti di Campanito. Dopo una giornata di esplorazione, vorrete sicuramente, godervi un buon pasto in una delle tavole calde locali e riposarvi in uno degli accoglienti alloggi disponibili in città.

Speriamo che sceglierete una data che coincida con una delle feste o evento locale che animano il borgo durante l’anno. Che siate amanti della storia, della natura o della gastronomia, siamo certi che Sperlinga vi saprà offrire un momento indimenticabile.

Grazie per averci seguito in questo viaggio alla scoperta di Sperlinga. Non vediamo l’ora di accompagnarvi nella prossima avventura. Alla prossima!