Parco Pan: un luogo dove storia, natura e agricoltura si incontrano nel territorio di Avola

Se sei alla ricerca di una meta turistica che ti offra la possibilità di scoprire le bellezze storiche, naturali e agricole della Sicilia Orientale, il Parco Pan è il posto che fa per te.Il Parco Pan è un’area si trova nel territorio di Avola, una città famosa per la produzione di mandorle, limoni e vino.

L'area di complessivi 23 ettari è dotata di un ampio parcheggio, sala accoglienza, servizi igienici, area ristorazione. Il Parco consente una full immersion tra sentieri naturalistici e profumi e sapori delle produzioni tipiche della città di Avola.

Contenuti

Il territorio

Il Parco Archeologico Naturale si trova nel territorio del Val di Noto, una regione storica della Sicilia, caratterizzata da antiche città che sorgevano sulle balze rocciose dei colli Iblei, per motivi di difesa e di continuità con le precedenti civiltà preistoriche, bizantine, arabe e medievali. Queste città, abitate per oltre 3.000 anni, furono distrutte dal terremoto del 1693, che ne fece crollare le case, i castelli, le chiese e le necropoli. Solo l’agricoltura continuò a modellare il paesaggio, cancellando le tracce dell’urbanistica originaria. Un esempio emblematico è quello di Avola Antica, che si sviluppava attorno al monte Aquilone, dove si ergeva il Castello e i suoi quartieri.

Persone al parco di Avola.

Visita al parco pan.

Obiettivi del Parco

Il Parco Pan ha tre principali obiettivi:

  • Far conoscere il sito di Avola Antica, una città fondata dai Siculi nel VII secolo a.C. e distrutta nel 1693 da un terribile terremoto che colpì l’intera Sicilia Orientale. Nel parco puoi visitare i resti archeologici della città antica, tra cui il castello, le chiese, le case e le necropoli.
  • Valorizzare le eccellenze agricole che hanno portato il nome di Avola nel mondo, come le mandorle pizzuta e fascionello, i pistacchi verdi, il vino Nero d’Avola e il limone femminello. Nel parco puoi degustare questi prodotti tipici e acquistarli direttamente dai produttori locali.
  • Fare vivere ai visitatori una esperienza a diretto contatto con il patrimonio ambientale dei Monti Iblei, tra i più ricchi di specie botaniche e faunistiche dell’intera Isola. Nel parco puoi ammirare la flora e la fauna tipiche della macchia mediterranea, tra cui la l'olivo, il lentisco, il rosmarino, il cinghiale, la volpe, il falco e il gufo.

Per realizzare questi obiettivi, l’Associazione Elicriso, ha elaborato un progetto di accoglienza dei visitatori interessati alla storia e alla natura di questa parte della Sicilia.

Il progetto ha previsto il recupero di una parte dei fabbricati rurali presenti nel sito e la realizzazione di aree espositive, sentieri naturalistici, aree attrezzate per picnic e un ampio parcheggio.

Persone illustrano la storia del Parco Archeologico Naturalistico di Avola.

Il lavoro svolto dall'associazione.

Prodotti del Parco Pan: esperienze e degustazioni da provare

Il Parco Archeologico Naturalistico Pan ad Avola Antica è una meta imperdibile per chi vuole vivere un’esperienza unica tra cultura, paesaggio e gastronomia. Il parco ospita una varietà di prodotti tipici del territorio, che raccontano una storia millenaria e che esprimono una biodiversità eccezionale. In più, per ogni prodotto puoi prenotare una degustazione, per deliziare il tuo palato con i sapori genuini della Sicilia.

1. Canna da Zucchero & Rum

La canna da zucchero (in dialetto “cannamela”) è una pianta tropicale che ha segnato la storia della Sicilia. Gli Arabi nell’800 d.C. portarono nell’Isola la coltivazione della pianta e le tecniche di produzione dello zucchero, che sostituì il miele come dolcificante. La produzione dello zucchero in tutta la Sicilia era così sviluppata che nella sola provincia di Palermo nel XIV secolo funzionavano più di 30“trappeti” dove si spremevano le canne e si bolliva il succo che, per evaporazione, produceva lo zucchero.

Da questo prodotto viene ricavato dell'ottimo Rum.

1.1 Degustazione della Cannamela e del Rum

Cos’è incluso nella degustazione:

  • Visita guidata della piantagione
  • Degustazione guidata della cannamela e del rum
  • Possibilità di acquistare prodotti locali selezionati

Condizioni:

  • Le degustazioni devono essere prenotate con almeno 3 giorni di anticipo
  • Possibilità disdire entro 24 ore prima del giorno prenotato
Uomini in un canneto del Parco Pan di Avola.

Un canneto del parco.

2. Mandorlo

Il mandorlo appartiene alla famiglia delle Rosacee, il suo nome scientifico è Prunus dulcis sin. Amygdalus communis L.
L’altezza della pianta può raggiungere 8-10 m.
Nel territorio, tra le province di Siracusa e Ragusa, ha trovato il suo habitat ideale, producendo varietà di tale pregio (Pizzuta, Fascionello, Romana) da diventare un marchio conosciuto in tutto il mondo: la “Mandorla di Avola”.

2.1 Degustazione della Mandorla e i suoi prodotti

Cos’è incluso nella degustazione:

  • Visita guidata del Museo della Mandorla di Avola
  • Degustazione della mandorla, latte di mandorla e biscotti.
  • Possibilità di acquistare prodotti locali selezionati

Condizioni:

  • Le degustazioni devono essere prenotate con almeno 3 giorni di anticipo
  • Possibilità disdire entro 24 ore prima del giorno prenotato
Mandorla di Avola.

Mandorla di Avola.

3. Limone

Il limone è una coltura tipica di Siracusa, che vanta una tradizione antica.
Gli Arabi e i Normanni furono i primi a introdurre il limone nell’Isola, ma furono i gesuiti, intorno al 1600, a notare quanto fosse rigogliosa la crescita di questo frutto sull’isola. Basandosi sull’esperienza secolare degli abitanti, avviarono un’agricoltura più intensiva. Il limone ha sempre avuto un ruolo centrale nell’economia agricola del territorio, anche se ha conosciuto periodi di sviluppo e declino. Siracusa ha sempre registrato un costante incremento degli ettari coltivati, tanto che il limone è ancora oggi uno dei prodotti più rappresentativi della zona.

3.1 Degustazione del Limone

Cos’è incluso nella degustazione:

  • Visita guidata della cantina
  • Degustazione del limone.
  • Possibilità di acquistare prodotti locali selezionati

Condizioni:

  • Le degustazioni devono essere prenotate con almeno 3 giorni di anticipo
  • Possibilità disdire entro 24 ore prima del giorno prenotato
Il limone avolese.

Limone siciliano.

4. Olivo

Tra le coltivazioni tipiche del territorio troviamo dei secolari alberi di ulivo custoditi gelosamente dai produttori di olio. La varietà principale è la Zaituna, ovvero l’oliva siracusana per eccellenza, che restituisce un olio molto intenso dal sapore predominante. La raccolta delle olive avviene esclusivamente a mano e immediatamente moliti secondo la tradizionale spremitura a freddo.

4.1 Degustazione delle olive e dell’olio

Cos’è incluso nella degustazione:

  • Visita guidata dell'azienda
  • Degustazione guidata delle olive e dell’olio
  • Possibilità di acquistare prodotti locali selezionati

Condizioni:

  • Le degustazioni devono essere prenotate con almeno 3 giorni di anticipo
  • Possibilità disdire entro 24 ore prima del giorno prenotato
Olive su ramo in un paesaggio illuminato.

Albero di ulivo.

5. Carrubo

Albero maestoso dalla chioma tondeggiante intensamente verde, con foglie lucide persistenti; produce in grande abbondanza baccelli dolci, le carrube, utilissimi specialmente per l’alimentazione del bestiame e non solo. Coltivato particolarmente nella Sicilia sud orientale sui colli Iblei, fino ad una quota di 600 metri, i coltivi di Carrubo, o Carrubeti si estendono per lo più su suoli molto aridi, compatti, rocciosi, poveri di terra. Dai fiori melliferi si ottiene un miele aromatico, dal frutto si produce una melassa utilizzata come sciroppo medicamentoso e nell’industri dolciaria mentre con i semi venivano utilizzati come unità di misura, oggi si produce un costoso addensante.

5.1 Degustazione della Carruba

Cos’è incluso nella degustazione:

  • Visita guidata della piantagione
  • Degustazione guidata della carruba
  • Possibilità di acquistare prodotti locali selezionati

Condizioni:

  • Le degustazioni devono essere prenotate con almeno 3 giorni di anticipo
  • Possibilità disdire entro 24 ore prima del giorno prenotato
Carrube in un cesto di vimini.

Carrube.

6. Vite

Il vitigno Nero d’Avola è coltivato, anche se con percentuali diverse, in tutto il territorio della Sicilia. Coltivato a regime asciutto su alberelli e spalliere medie, in particolari condizioni di clima caldo e arido, con temperature elevate durante le fasi di sviluppo della pianta, con scarsità di precipitazioni nel mesi di giugno-agosto, quando maggiore è la richiesta d’acqua, produce un’uva ad alta gradazione zuccherina (20-24%), corrispondenti ai 13-14 gradi alcolici, con bassa acidità totale e carenza di acido malico.

6.1 Degustazione del Nero d'Avola

Cos’è incluso nella degustazione:

  • Visita guidata della cantina
  • Degustazione guidata del Nero d'Avola
  • Possibilità di acquistare prodotti locali selezionati

Condizioni:

  • Le degustazioni devono essere prenotate con almeno 3 giorni di anticipo
  • Possibilità disdire entro 24 ore prima del giorno prenotato
Grappolo di uva in vigna, utilizzata nelle cantine del Nero d'Avola, vino di Pachino.

Vite e uva.

Il Parco Pan ti aspetta

Il Parco Pan rappresenta un'attrazione turistica di grande interesse per tutti coloro che amano il cosiddetto turismo lento, un modo sostenibile per scoprire le bellezze dell'isola.

E tu quale esperienza sceglierai?

Facci sapere sui social la tua esperienza nel parco!

Prenota vacanza in Sicilia.
Google Free Booking Link.

Parco Pan: un luogo dove storia, natura e agricoltura si incontrano nel territorio di Avola

Se sei alla ricerca di una meta turistica che ti offra la possibilità di scoprire le bellezze storiche, naturali e agricole della Sicilia Orientale, il Parco Pan è il posto che fa per te.Il Parco Pan è un’area si trova nel territorio di Avola, una città famosa per la produzione di mandorle, limoni e vino.

L'area di complessivi 23 ettari è dotata di un ampio parcheggio, sala accoglienza, servizi igienici, area ristorazione. Il Parco consente una full immersion tra sentieri naturalistici e profumi e sapori delle produzioni tipiche della città di Avola.

Contenuti

Il territorio

Il Parco Archeologico Naturale si trova nel territorio del Val di Noto, una regione storica della Sicilia, caratterizzata da antiche città che sorgevano sulle balze rocciose dei colli Iblei, per motivi di difesa e di continuità con le precedenti civiltà preistoriche, bizantine, arabe e medievali. Queste città, abitate per oltre 3.000 anni, furono distrutte dal terremoto del 1693, che ne fece crollare le case, i castelli, le chiese e le necropoli. Solo l’agricoltura continuò a modellare il paesaggio, cancellando le tracce dell’urbanistica originaria. Un esempio emblematico è quello di Avola Antica, che si sviluppava attorno al monte Aquilone, dove si ergeva il Castello e i suoi quartieri.

Persone al parco di Avola.

Visita al parco pan.

Obiettivi del Parco

Il Parco Pan ha tre principali obiettivi:

  • Far conoscere il sito di Avola Antica, una città fondata dai Siculi nel VII secolo a.C. e distrutta nel 1693 da un terribile terremoto che colpì l’intera Sicilia Orientale. Nel parco puoi visitare i resti archeologici della città antica, tra cui il castello, le chiese, le case e le necropoli.
  • Valorizzare le eccellenze agricole che hanno portato il nome di Avola nel mondo, come le mandorle pizzuta e fascionello, i pistacchi verdi, il vino Nero d’Avola e il limone femminello. Nel parco puoi degustare questi prodotti tipici e acquistarli direttamente dai produttori locali.
  • Fare vivere ai visitatori una esperienza a diretto contatto con il patrimonio ambientale dei Monti Iblei, tra i più ricchi di specie botaniche e faunistiche dell’intera Isola. Nel parco puoi ammirare la flora e la fauna tipiche della macchia mediterranea, tra cui la l'olivo, il lentisco, il rosmarino, il cinghiale, la volpe, il falco e il gufo.

Per realizzare questi obiettivi, l’Associazione Elicriso, ha elaborato un progetto di accoglienza dei visitatori interessati alla storia e alla natura di questa parte della Sicilia.

Il progetto ha previsto il recupero di una parte dei fabbricati rurali presenti nel sito e la realizzazione di aree espositive, sentieri naturalistici, aree attrezzate per picnic e un ampio parcheggio.

Persone illustrano la storia del Parco Archeologico Naturalistico di Avola.

Il lavoro svolto dall'associazione.

Prodotti del Parco Pan: esperienze e degustazioni da provare

Il Parco Archeologico Naturalistico Pan ad Avola Antica è una meta imperdibile per chi vuole vivere un’esperienza unica tra cultura, paesaggio e gastronomia. Il parco ospita una varietà di prodotti tipici del territorio, che raccontano una storia millenaria e che esprimono una biodiversità eccezionale. In più, per ogni prodotto puoi prenotare una degustazione, per deliziare il tuo palato con i sapori genuini della Sicilia.

1. Canna da Zucchero & Rum

La canna da zucchero (in dialetto “cannamela”) è una pianta tropicale che ha segnato la storia della Sicilia. Gli Arabi nell’800 d.C. portarono nell’Isola la coltivazione della pianta e le tecniche di produzione dello zucchero, che sostituì il miele come dolcificante. La produzione dello zucchero in tutta la Sicilia era così sviluppata che nella sola provincia di Palermo nel XIV secolo funzionavano più di 30“trappeti” dove si spremevano le canne e si bolliva il succo che, per evaporazione, produceva lo zucchero.

Da questo prodotto viene ricavato dell'ottimo Rum.

1.1 Degustazione della Cannamela e del Rum

Cos’è incluso nella degustazione:

  • Visita guidata della piantagione
  • Degustazione guidata della cannamela e del rum
  • Possibilità di acquistare prodotti locali selezionati

Condizioni:

  • Le degustazioni devono essere prenotate con almeno 3 giorni di anticipo
  • Possibilità disdire entro 24 ore prima del giorno prenotato
Uomini in un canneto del Parco Pan di Avola.

Un canneto del parco.

2. Mandorlo

Il mandorlo appartiene alla famiglia delle Rosacee, il suo nome scientifico è Prunus dulcis sin. Amygdalus communis L.
L’altezza della pianta può raggiungere 8-10 m.
Nel territorio, tra le province di Siracusa e Ragusa, ha trovato il suo habitat ideale, producendo varietà di tale pregio (Pizzuta, Fascionello, Romana) da diventare un marchio conosciuto in tutto il mondo: la “Mandorla di Avola”.

2.1 Degustazione della Mandorla e i suoi prodotti

Cos’è incluso nella degustazione:

  • Visita guidata del Museo della Mandorla di Avola
  • Degustazione della mandorla, latte di mandorla e biscotti.
  • Possibilità di acquistare prodotti locali selezionati

Condizioni:

  • Le degustazioni devono essere prenotate con almeno 3 giorni di anticipo
  • Possibilità disdire entro 24 ore prima del giorno prenotato
Mandorla di Avola.

Mandorla di Avola.

3. Limone

Il limone è una coltura tipica di Siracusa, che vanta una tradizione antica.
Gli Arabi e i Normanni furono i primi a introdurre il limone nell’Isola, ma furono i gesuiti, intorno al 1600, a notare quanto fosse rigogliosa la crescita di questo frutto sull’isola. Basandosi sull’esperienza secolare degli abitanti, avviarono un’agricoltura più intensiva. Il limone ha sempre avuto un ruolo centrale nell’economia agricola del territorio, anche se ha conosciuto periodi di sviluppo e declino. Siracusa ha sempre registrato un costante incremento degli ettari coltivati, tanto che il limone è ancora oggi uno dei prodotti più rappresentativi della zona.

3.1 Degustazione del Limone

Cos’è incluso nella degustazione:

  • Visita guidata della cantina
  • Degustazione del limone.
  • Possibilità di acquistare prodotti locali selezionati

Condizioni:

  • Le degustazioni devono essere prenotate con almeno 3 giorni di anticipo
  • Possibilità disdire entro 24 ore prima del giorno prenotato
Il limone avolese.

Limone siciliano.

4. Olivo

Tra le coltivazioni tipiche del territorio troviamo dei secolari alberi di ulivo custoditi gelosamente dai produttori di olio. La varietà principale è la Zaituna, ovvero l’oliva siracusana per eccellenza, che restituisce un olio molto intenso dal sapore predominante. La raccolta delle olive avviene esclusivamente a mano e immediatamente moliti secondo la tradizionale spremitura a freddo.

4.1 Degustazione delle olive e dell’olio

Cos’è incluso nella degustazione:

  • Visita guidata dell'azienda
  • Degustazione guidata delle olive e dell’olio
  • Possibilità di acquistare prodotti locali selezionati

Condizioni:

  • Le degustazioni devono essere prenotate con almeno 3 giorni di anticipo
  • Possibilità disdire entro 24 ore prima del giorno prenotato
Olive su ramo in un paesaggio illuminato.

Albero di ulivo.

5. Carrubo

Albero maestoso dalla chioma tondeggiante intensamente verde, con foglie lucide persistenti; produce in grande abbondanza baccelli dolci, le carrube, utilissimi specialmente per l’alimentazione del bestiame e non solo. Coltivato particolarmente nella Sicilia sud orientale sui colli Iblei, fino ad una quota di 600 metri, i coltivi di Carrubo, o Carrubeti si estendono per lo più su suoli molto aridi, compatti, rocciosi, poveri di terra. Dai fiori melliferi si ottiene un miele aromatico, dal frutto si produce una melassa utilizzata come sciroppo medicamentoso e nell’industri dolciaria mentre con i semi venivano utilizzati come unità di misura, oggi si produce un costoso addensante.

5.1 Degustazione della Carruba

Cos’è incluso nella degustazione:

  • Visita guidata della piantagione
  • Degustazione guidata della carruba
  • Possibilità di acquistare prodotti locali selezionati

Condizioni:

  • Le degustazioni devono essere prenotate con almeno 3 giorni di anticipo
  • Possibilità disdire entro 24 ore prima del giorno prenotato
Carrube in un cesto di vimini.

Carrube.

6. Vite

Il vitigno Nero d’Avola è coltivato, anche se con percentuali diverse, in tutto il territorio della Sicilia. Coltivato a regime asciutto su alberelli e spalliere medie, in particolari condizioni di clima caldo e arido, con temperature elevate durante le fasi di sviluppo della pianta, con scarsità di precipitazioni nel mesi di giugno-agosto, quando maggiore è la richiesta d’acqua, produce un’uva ad alta gradazione zuccherina (20-24%), corrispondenti ai 13-14 gradi alcolici, con bassa acidità totale e carenza di acido malico.

6.1 Degustazione del Nero d'Avola

Cos’è incluso nella degustazione:

  • Visita guidata della cantina
  • Degustazione guidata del Nero d'Avola
  • Possibilità di acquistare prodotti locali selezionati

Condizioni:

  • Le degustazioni devono essere prenotate con almeno 3 giorni di anticipo
  • Possibilità disdire entro 24 ore prima del giorno prenotato
Grappolo di uva in vigna, utilizzata nelle cantine del Nero d'Avola, vino di Pachino.

Vite e uva.

Il Parco Pan ti aspetta

Il Parco Pan rappresenta un'attrazione turistica di grande interesse per tutti coloro che amano il cosiddetto turismo lento, un modo sostenibile per scoprire le bellezze dell'isola.

E tu quale esperienza sceglierai?

Facci sapere sui social la tua esperienza nel parco!