Sicilia Sostenibile: itinerari e consigli per un turismo eco friendly

L'Isola di Sicilia è una delle regioni più affascinanti e variegate d’Italia, con un patrimonio storico, culturale e naturale di grande valore. Ma come possiamo visitare questa splendida isola in modo sostenibile e responsabile, senza compromettere la sua bellezza e la sua biodiversità? Cos’è il turismo sostenibile e perché è importante per la Sicilia? In questo articolo vi proponiamo alcuni spunti e suggerimenti per scoprire la Sicilia in modo eco friendly, tra itinerari ecologici, esperienze di turismo responsabile e consigli pratici per ridurre l’impatto ambientale del nostro viaggio.

Contenuti

Turismo responsabile in Sicilia: esempi e opportunità

Il turismo responsabile è una forma di turismo che si basa su principi di sostenibilità, rispetto e solidarietà, e che mira a creare benefici per le comunità locali e per l’ambiente. In Sicilia, ci sono diverse possibilità di praticare il turismo responsabile, sia attraverso le escursioni e i viaggi anti-mafia, che ci permettono di conoscere la realtà sociale e civile dell’isola, sia attraverso le vacanze in aziende agricole biologiche, che ci offrono la possibilità di vivere a contatto con la natura e di gustare i prodotti tipici e di qualità della terra siciliana. Inoltre, per chi cerca un soggiorno confortevole ma ecologico, ci sono diverse opzioni di eco-B&B, Agri Resort e Glamping, che offrono strutture ricettive a basso impatto ambientale, integrate nel paesaggio e attente al risparmio energetico e alla gestione dei rifiuti.

Consiglio 1: prenota la tua struttura Glamping con noi!

Sul nostro portale Melagodo in Sicilia avrai la possibilità di prenotare la tua struttura Glamping preferita. Clicca su questo link o vai nella homepage! Tra le strutture ti consigliamo il Ciriga Sicily Glamping, a pochi passi dalla spiaggia di Santa Maria del Focallo.

Struttura Glamping vicino una spiaggia siciliana.

Esempio di struttura per Glamping in Sicilia.

Itinerari ecologici per scoprire la Sicilia autentica

La Sicilia è una regione che offre una grande varietà di paesaggi e di attrazioni naturalistiche, che meritano di essere esplorate e ammirate con cura e attenzione. Tra i numerosi itinerari ecologici che si possono seguire in Sicilia, ne abbiamo selezionati alcuni che ci sembrano particolarmente interessanti e suggestivi:

  • Il Parco delle Madonie, che si estende tra le province di Palermo e Caltanissetta, e che ospita una ricca flora e fauna, tra cui alcune specie endemiche e rare, come l’abete delle Madonie e l’Apollo di Sicilia, una farfalla colorata. Il parco offre anche la possibilità di visitare borghi storici e pittoreschi, come Petralia Sottana e Polizzi Generosa, e di scoprire le tradizioni gastronomiche e artigianali locali.
  • Il Parco fluviale dell’Alcàntara, un’area protetta che si estende per 50 chilometri lungo il corso del fiume Alcàntara, in Sicilia, e che racchiude in sé le tracce di antichi eventi geologici e culturali.
  • Il Parco dell’Etna, nei dintorni del Monte Etna resa unica anche da un universo vegetale, dalle tonalità del verde dei suoi bassi vigneti, ai gialli dei pometi, querceti e castagneti salendo un po’ più su, ai colori scuri delle foreste di faggio e di betulla.
  • La Riserva dello Zingaro, che si trova nella provincia di Trapani, e che è la prima area naturale protetta istituita in Sicilia. La riserva è caratterizzata da una costa frastagliata e da un mare cristallino, che ospita una ricca biodiversità marina. La riserva è anche un luogo ideale per praticare il trekking, grazie ai numerosi sentieri che si snodano tra la macchia mediterranea e le calette nascoste.
  • Riserva Naturale Orientata Fiume Ciane e Saline di Siracusa, che rappresenta una perla della Sicilia orientale, che merita di essere scoperta e ammirata per la sua biodiversità e la crescita del papiro lungo gli argini del fiume.
  • Cavagrande del Cassibile, che si trova nella provincia di Siracusa, e che è una profonda gola scavata dal fiume Cassibile, che forma delle suggestive piscine naturali, circondate da una vegetazione rigogliosa. Il luogo è anche ricco di testimonianze storiche, come le tombe rupestri dei Siculi e i resti di un antico ponte romano.
  • Area Marina Protetta del Plemmirio, una delle mete più belle della Sicilia sud-orientale. Situata sulla costa di Siracusa, quest’area marina protetta ospita una vivace e diversificata gamma di fauna selvatica, dalle stelle marine color corallo e le meduse ai crostacei, i pesci e uccelli marini.
  • Riserva naturale orientata Oasi Faunistica di Vendicari, è un’area protetta situata sulla costa sud-orientale della Sicilia, tra Noto e Marzamemi. Conosciuta per la sua biodiversità, la Riserva Naturale di Vendicari è un vero e proprio paradiso naturale, che attira visitatori da tutto il mondo.

Consiglio 2: scopri le migliori spiagge incontaminate e luoghi segreti spettacolari!

Se vuoi scoprire le migliori spiagge lontano dalle folle, belle e incontaminate, abbiamo preparato la nostra classifica delle Migliori Spiagge Segrete in Sicilia. Se invece sei alla ricerca di luoghi poco conosciuti e lontano dalle rotte turistiche principali, abbiamo per te la classifica dei Migliori Luoghi Segreti in Sicilia.

Spiaggia di Calamosche nella riserva naturale di Vendicari.

Spiaggia di Calamosche, Vendicari. Fotografia di Iano Capodicasa.

Attività da praticare in Sicilia per un turismo sostenibile e divertente

La Sicilia non è solo un luogo da ammirare, ma anche da vivere e da sperimentare, attraverso delle attività che ci permettono di entrare in contatto con la natura, la cultura e le tradizioni dell’isola. Tra le tante attività che si possono praticare in Sicilia, ne abbiamo scelte alcune che ci sembrano particolarmente adatte per un turismo sostenibile e divertente:

  • Il trekking, che ci consente di percorrere a piedi dei sentieri immersi nel verde, tra boschi, montagne, vulcani, laghi e cascate, scoprendo panorami mozzafiato e angoli nascosti. Il trekking è anche un’occasione per conoscere la flora e la fauna siciliana, e per apprezzare il silenzio e la pace della natura.
  • Il birdwatching, che ci permette di osservare e fotografare gli uccelli che popolano la Sicilia, tra cui alcune specie rare e protette, come il falco pellegrino, il gabbiano corso e il fraticello. Il birdwatching è anche un modo per imparare a riconoscere i diversi canti e comportamenti degli uccelli, e per ammirare la loro bellezza e la loro eleganza.
  • Le degustazioni di vini e prodotti biologici, che ci offrono la possibilità di assaporare i sapori e i profumi della Sicilia, e di scoprire le sue eccellenze enogastronomiche, come il vino, l’olio, il formaggio, il miele, la frutta e la verdura. Le degustazioni sono anche un’occasione per visitare le cantine, le aziende agricole e le fattorie che producono questi prodotti, e per conoscere le tecniche e le tradizioni che li caratterizzano. Esistono diversi percorsi naturali da percorrere, come la Strada del Vino Val di Noto e la Strada del Vino Etna; si tratta di un meraviglioso itinerario tra i vini della Sicilia del Sud.

Consiglio 3: scopri le nostre esperienze eco friendly!

Che tu sia un amante dell'avventura, del vino o dei prodotti bio, Melagodo in Sicilia ti mette a disposizione diverse proposte da provare. Clicca sul link qui sotto per accedere al portale esperienze e scoprire i tesori che la Sicilia ha da offrire!

Uomo pratica aquatrekking in un torrente.

Trekking vicino Noto Antica.

Slow Travel in Sicilia: attività per tutti i gusti

Lo Slow Travel è una modalità di viaggio che privilegia la qualità alla quantità, il ritmo alla fretta, l’esperienza al consumo. Viaggiare lentamente significa entrare in sintonia con il luogo che si visita, scoprendone le sfumature, le storie, le persone. In Sicilia, lo Slow Travel trova una terra fertile, dove la natura, la cultura e la gastronomia offrono infinite possibilità di arricchimento personale. Alcuni esempi di itinerari slow in Sicilia sono:

  • Esplorare le isole minori, come Levanzo, Marettimo o Pantelleria, a piedi, in bicicletta o in barca a vela, godendosi il mare cristallino, i paesaggi vulcanici e le tradizioni locali.
  • Percorrere le antiche vie dei pellegrini, come la Via Francigena o la Via del Sale, che attraversano paesaggi rurali, borghi medievali, castelli e chiese.
  • Visitare i siti archeologici e i parchi naturali, come la Valle dei Templi, il Parco dell’Etna o le Riserve dello Zingaro e dei Nebrodi, ammirando le testimonianze di civiltà millenarie e la biodiversità dell’isola.
  • Assaporare la cucina siciliana, che mescola influenze arabe, normanne, spagnole e francesi, utilizzando prodotti locali e di stagione, come i Presidi Slow Food.
  • Partecipare alle feste e alle sagre popolari, che celebrano i santi patroni, le tradizioni agricole, i prodotti tipici e l’arte, con musica, danze, fuochi d’artificio e processioni.

Consiglio 4: percorri il Cammino di San Giacomo, il massimo dello Slow Travel in Sicilia!

Se vuoi vivere un’esperienza unica e indimenticabile di turismo slow travel, ti consigliamo di prenotare il Cammino di San Giacomo, un percorso che parte da Caltagirone e arriva fino a Capizzi, lungo circa 130 km. Il Cammino di San Giacomo in Sicilia è un’occasione per entrare in contatto con la natura, la storia e la spiritualità dell’isola.

Il Cammino è adatto a tutti, anche alle persone con disabilità, e offre diverse modalità di percorrenza: a piedi, in bicicletta, in handbike o in carrozzina. Lungo il percorso, potrai trovare strutture ricettive accoglienti e ospitali, che ti offriranno il meglio della cucina siciliana e ti faranno sentire come a casa. Il Cammino di San Giacomo in Sicilia è un’esperienza che arricchirà il tuo viaggio e il tuo cuore. Per maggiori informazioni e per prenotare il tuo Cammino, Clicca questo Link!

Due appassionati di Trekking percorrono il Cammino di San Giacomo in Sicilia, a piedi.

© camminosangiacomosicilia.it

Consigli pratici per viaggiare in modo green in Sicilia

Per rendere il nostro viaggio in Sicilia più sostenibile e rispettoso dell’ambiente, ci sono alcuni accorgimenti e comportamenti che possiamo adottare, sia prima che durante il nostro soggiorno. Ecco alcuni consigli pratici per viaggiare in modo green in Sicilia:

  • Scegliere mezzi di trasporto a basso impatto ambientale, come il treno, il bus, la bicicletta o il car-sharing, per spostarsi tra le varie località. Se si usa l’auto, preferire modelli a basso consumo e a basse emissioni, e guidare in modo eco-compatibile, evitando accelerazioni e frenate brusche, e mantenendo una velocità costante.
  • Preferire prodotti tipici e di stagione, acquistati presso i mercati locali o le botteghe artigianali, e consumati nei ristoranti e nelle trattorie che valorizzano la cucina tradizionale e i prodotti del territorio. Evitare il consumo di prodotti importati, confezionati o surgelati, che hanno un maggiore impatto ambientale.
  • Ridurre i rifiuti e il consumo di acqua ed energia, utilizzando appositi contenitori riutilizzabili per l’acqua e il cibo, evitando l’uso di plastica monouso, separando i rifiuti e conferendoli nei punti di raccolta differenziata, spegnendo le luci e gli elettrodomestici quando non sono necessari, facendo la doccia invece del bagno, e chiudendo i rubinetti quando non si usa l’acqua.
  • Rispettare la flora e la fauna, evitando di raccogliere fiori, piante o frutti, di disturbare o nutrire gli animali, di lasciare tracce del nostro passaggio, come scritte, graffiti o rifiuti, e di accendere fuochi o fare rumori molesti. Seguire i sentieri segnalati e rispettare le norme di sicurezza e le indicazioni delle guide e del personale delle aree protette.

Conclusioni per una Sicilia Sostenibile

La Sicilia è una terra meravigliosa, che ci offre la possibilità di vivere un’esperienza di viaggio unica e indimenticabile, a contatto con la sua storia, la sua cultura e la sua natura. Ma per preservare questo patrimonio, dobbiamo essere consapevoli e responsabili, e scegliere di viaggiare in modo sostenibile e eco friendly, rispettando l’ambiente e le comunità locali. Vi invitiamo a visitare la Sicilia in modo sostenibile e responsabile, e a condividere con noi le vostre esperienze e impressioni. Buon viaggio!

Prenota vacanza in Sicilia.
Google Free Booking Link.

Sicilia Sostenibile: itinerari e consigli per un turismo eco friendly

L'Isola di Sicilia è una delle regioni più affascinanti e variegate d’Italia, con un patrimonio storico, culturale e naturale di grande valore. Ma come possiamo visitare questa splendida isola in modo sostenibile e responsabile, senza compromettere la sua bellezza e la sua biodiversità? Cos’è il turismo sostenibile e perché è importante per la Sicilia? In questo articolo vi proponiamo alcuni spunti e suggerimenti per scoprire la Sicilia in modo eco friendly, tra itinerari ecologici, esperienze di turismo responsabile e consigli pratici per ridurre l’impatto ambientale del nostro viaggio.

Contenuti

Turismo responsabile in Sicilia: esempi e opportunità

Il turismo responsabile è una forma di turismo che si basa su principi di sostenibilità, rispetto e solidarietà, e che mira a creare benefici per le comunità locali e per l’ambiente. In Sicilia, ci sono diverse possibilità di praticare il turismo responsabile, sia attraverso le escursioni e i viaggi anti-mafia, che ci permettono di conoscere la realtà sociale e civile dell’isola, sia attraverso le vacanze in aziende agricole biologiche, che ci offrono la possibilità di vivere a contatto con la natura e di gustare i prodotti tipici e di qualità della terra siciliana. Inoltre, per chi cerca un soggiorno confortevole ma ecologico, ci sono diverse opzioni di eco-B&B, Agri Resort e Glamping, che offrono strutture ricettive a basso impatto ambientale, integrate nel paesaggio e attente al risparmio energetico e alla gestione dei rifiuti.

Consiglio 1: prenota la tua struttura Glamping con noi!

Sul nostro portale Melagodo in Sicilia avrai la possibilità di prenotare la tua struttura Glamping preferita. Clicca su questo link o vai nella homepage! Tra le strutture ti consigliamo il Ciriga Sicily Glamping, a pochi passi dalla spiaggia di Santa Maria del Focallo.

Struttura Glamping vicino una spiaggia siciliana.

Esempio di struttura per Glamping in Sicilia.

Itinerari ecologici per scoprire la Sicilia autentica

La Sicilia è una regione che offre una grande varietà di paesaggi e di attrazioni naturalistiche, che meritano di essere esplorate e ammirate con cura e attenzione. Tra i numerosi itinerari ecologici che si possono seguire in Sicilia, ne abbiamo selezionati alcuni che ci sembrano particolarmente interessanti e suggestivi:

  • Il Parco delle Madonie, che si estende tra le province di Palermo e Caltanissetta, e che ospita una ricca flora e fauna, tra cui alcune specie endemiche e rare, come l’abete delle Madonie e l’Apollo di Sicilia, una farfalla colorata. Il parco offre anche la possibilità di visitare borghi storici e pittoreschi, come Petralia Sottana e Polizzi Generosa, e di scoprire le tradizioni gastronomiche e artigianali locali.
  • Il Parco fluviale dell’Alcàntara, un’area protetta che si estende per 50 chilometri lungo il corso del fiume Alcàntara, in Sicilia, e che racchiude in sé le tracce di antichi eventi geologici e culturali.
  • Il Parco dell’Etna, nei dintorni del Monte Etna resa unica anche da un universo vegetale, dalle tonalità del verde dei suoi bassi vigneti, ai gialli dei pometi, querceti e castagneti salendo un po’ più su, ai colori scuri delle foreste di faggio e di betulla.
  • La Riserva dello Zingaro, che si trova nella provincia di Trapani, e che è la prima area naturale protetta istituita in Sicilia. La riserva è caratterizzata da una costa frastagliata e da un mare cristallino, che ospita una ricca biodiversità marina. La riserva è anche un luogo ideale per praticare il trekking, grazie ai numerosi sentieri che si snodano tra la macchia mediterranea e le calette nascoste.
  • Riserva Naturale Orientata Fiume Ciane e Saline di Siracusa, che rappresenta una perla della Sicilia orientale, che merita di essere scoperta e ammirata per la sua biodiversità e la crescita del papiro lungo gli argini del fiume.
  • Cavagrande del Cassibile, che si trova nella provincia di Siracusa, e che è una profonda gola scavata dal fiume Cassibile, che forma delle suggestive piscine naturali, circondate da una vegetazione rigogliosa. Il luogo è anche ricco di testimonianze storiche, come le tombe rupestri dei Siculi e i resti di un antico ponte romano.
  • Area Marina Protetta del Plemmirio, una delle mete più belle della Sicilia sud-orientale. Situata sulla costa di Siracusa, quest’area marina protetta ospita una vivace e diversificata gamma di fauna selvatica, dalle stelle marine color corallo e le meduse ai crostacei, i pesci e uccelli marini.
  • Riserva naturale orientata Oasi Faunistica di Vendicari, è un’area protetta situata sulla costa sud-orientale della Sicilia, tra Noto e Marzamemi. Conosciuta per la sua biodiversità, la Riserva Naturale di Vendicari è un vero e proprio paradiso naturale, che attira visitatori da tutto il mondo.

Consiglio 2: scopri le migliori spiagge incontaminate e luoghi segreti spettacolari!

Se vuoi scoprire le migliori spiagge lontano dalle folle, belle e incontaminate, abbiamo preparato la nostra classifica delle Migliori Spiagge Segrete in Sicilia. Se invece sei alla ricerca di luoghi poco conosciuti e lontano dalle rotte turistiche principali, abbiamo per te la classifica dei Migliori Luoghi Segreti in Sicilia.

Spiaggia di Calamosche nella riserva naturale di Vendicari.

Spiaggia di Calamosche, Vendicari. Fotografia di Iano Capodicasa.

Attività da praticare in Sicilia per un turismo sostenibile e divertente

La Sicilia non è solo un luogo da ammirare, ma anche da vivere e da sperimentare, attraverso delle attività che ci permettono di entrare in contatto con la natura, la cultura e le tradizioni dell’isola. Tra le tante attività che si possono praticare in Sicilia, ne abbiamo scelte alcune che ci sembrano particolarmente adatte per un turismo sostenibile e divertente:

  • Il trekking, che ci consente di percorrere a piedi dei sentieri immersi nel verde, tra boschi, montagne, vulcani, laghi e cascate, scoprendo panorami mozzafiato e angoli nascosti. Il trekking è anche un’occasione per conoscere la flora e la fauna siciliana, e per apprezzare il silenzio e la pace della natura.
  • Il birdwatching, che ci permette di osservare e fotografare gli uccelli che popolano la Sicilia, tra cui alcune specie rare e protette, come il falco pellegrino, il gabbiano corso e il fraticello. Il birdwatching è anche un modo per imparare a riconoscere i diversi canti e comportamenti degli uccelli, e per ammirare la loro bellezza e la loro eleganza.
  • Le degustazioni di vini e prodotti biologici, che ci offrono la possibilità di assaporare i sapori e i profumi della Sicilia, e di scoprire le sue eccellenze enogastronomiche, come il vino, l’olio, il formaggio, il miele, la frutta e la verdura. Le degustazioni sono anche un’occasione per visitare le cantine, le aziende agricole e le fattorie che producono questi prodotti, e per conoscere le tecniche e le tradizioni che li caratterizzano. Esistono diversi percorsi naturali da percorrere, come la Strada del Vino Val di Noto e la Strada del Vino Etna; si tratta di un meraviglioso itinerario tra i vini della Sicilia del Sud.

Consiglio 3: scopri le nostre esperienze eco friendly!

Che tu sia un amante dell'avventura, del vino o dei prodotti bio, Melagodo in Sicilia ti mette a disposizione diverse proposte da provare. Clicca sul link qui sotto per accedere al portale esperienze e scoprire i tesori che la Sicilia ha da offrire!

Uomo pratica aquatrekking in un torrente.

Trekking vicino Noto Antica.

Slow Travel in Sicilia: attività per tutti i gusti

Lo Slow Travel è una modalità di viaggio che privilegia la qualità alla quantità, il ritmo alla fretta, l’esperienza al consumo. Viaggiare lentamente significa entrare in sintonia con il luogo che si visita, scoprendone le sfumature, le storie, le persone. In Sicilia, lo Slow Travel trova una terra fertile, dove la natura, la cultura e la gastronomia offrono infinite possibilità di arricchimento personale. Alcuni esempi di itinerari slow in Sicilia sono:

  • Esplorare le isole minori, come Levanzo, Marettimo o Pantelleria, a piedi, in bicicletta o in barca a vela, godendosi il mare cristallino, i paesaggi vulcanici e le tradizioni locali.
  • Percorrere le antiche vie dei pellegrini, come la Via Francigena o la Via del Sale, che attraversano paesaggi rurali, borghi medievali, castelli e chiese.
  • Visitare i siti archeologici e i parchi naturali, come la Valle dei Templi, il Parco dell’Etna o le Riserve dello Zingaro e dei Nebrodi, ammirando le testimonianze di civiltà millenarie e la biodiversità dell’isola.
  • Assaporare la cucina siciliana, che mescola influenze arabe, normanne, spagnole e francesi, utilizzando prodotti locali e di stagione, come i Presidi Slow Food.
  • Partecipare alle feste e alle sagre popolari, che celebrano i santi patroni, le tradizioni agricole, i prodotti tipici e l’arte, con musica, danze, fuochi d’artificio e processioni.

Consiglio 4: percorri il Cammino di San Giacomo, il massimo dello Slow Travel in Sicilia!

Se vuoi vivere un’esperienza unica e indimenticabile di turismo slow travel, ti consigliamo di prenotare il Cammino di San Giacomo, un percorso che parte da Caltagirone e arriva fino a Capizzi, lungo circa 130 km. Il Cammino di San Giacomo in Sicilia è un’occasione per entrare in contatto con la natura, la storia e la spiritualità dell’isola.

Il Cammino è adatto a tutti, anche alle persone con disabilità, e offre diverse modalità di percorrenza: a piedi, in bicicletta, in handbike o in carrozzina. Lungo il percorso, potrai trovare strutture ricettive accoglienti e ospitali, che ti offriranno il meglio della cucina siciliana e ti faranno sentire come a casa. Il Cammino di San Giacomo in Sicilia è un’esperienza che arricchirà il tuo viaggio e il tuo cuore. Per maggiori informazioni e per prenotare il tuo Cammino, Clicca questo Link!

Due appassionati di Trekking percorrono il Cammino di San Giacomo in Sicilia, a piedi.

© camminosangiacomosicilia.it

Consigli pratici per viaggiare in modo green in Sicilia

Per rendere il nostro viaggio in Sicilia più sostenibile e rispettoso dell’ambiente, ci sono alcuni accorgimenti e comportamenti che possiamo adottare, sia prima che durante il nostro soggiorno. Ecco alcuni consigli pratici per viaggiare in modo green in Sicilia:

  • Scegliere mezzi di trasporto a basso impatto ambientale, come il treno, il bus, la bicicletta o il car-sharing, per spostarsi tra le varie località. Se si usa l’auto, preferire modelli a basso consumo e a basse emissioni, e guidare in modo eco-compatibile, evitando accelerazioni e frenate brusche, e mantenendo una velocità costante.
  • Preferire prodotti tipici e di stagione, acquistati presso i mercati locali o le botteghe artigianali, e consumati nei ristoranti e nelle trattorie che valorizzano la cucina tradizionale e i prodotti del territorio. Evitare il consumo di prodotti importati, confezionati o surgelati, che hanno un maggiore impatto ambientale.
  • Ridurre i rifiuti e il consumo di acqua ed energia, utilizzando appositi contenitori riutilizzabili per l’acqua e il cibo, evitando l’uso di plastica monouso, separando i rifiuti e conferendoli nei punti di raccolta differenziata, spegnendo le luci e gli elettrodomestici quando non sono necessari, facendo la doccia invece del bagno, e chiudendo i rubinetti quando non si usa l’acqua.
  • Rispettare la flora e la fauna, evitando di raccogliere fiori, piante o frutti, di disturbare o nutrire gli animali, di lasciare tracce del nostro passaggio, come scritte, graffiti o rifiuti, e di accendere fuochi o fare rumori molesti. Seguire i sentieri segnalati e rispettare le norme di sicurezza e le indicazioni delle guide e del personale delle aree protette.

Conclusioni per una Sicilia Sostenibile

La Sicilia è una terra meravigliosa, che ci offre la possibilità di vivere un’esperienza di viaggio unica e indimenticabile, a contatto con la sua storia, la sua cultura e la sua natura. Ma per preservare questo patrimonio, dobbiamo essere consapevoli e responsabili, e scegliere di viaggiare in modo sostenibile e eco friendly, rispettando l’ambiente e le comunità locali. Vi invitiamo a visitare la Sicilia in modo sostenibile e responsabile, e a condividere con noi le vostre esperienze e impressioni. Buon viaggio!