Cioccolato di Modica IGP: la storia, la preparazione e i benefici di questo tesoro siciliano

Se siete amanti del cioccolato, non potete perdervi il Cioccolato di Modica IGP, una specialità siciliana che ha una storia secolare e un sapore unico. Il Cioccolato di Modica IGP non è il solito cioccolato che si scioglie in bocca, ma un prodotto artigianale che conserva la granulosità dello zucchero e il profumo delle spezie. Scopriamo insieme come nasce questo cioccolato, quali sono le sue caratteristiche e come gustarlo al meglio.

Cioccolata modicana aromatizzata al limone.

Cioccolata aromatizzata al limone. Foto di Andrea Critti, CC BY 2.0, Wikimedia Commons.

Contenuti

Storia del cioccolato di Modica IGP

Il cioccolato di Modica IGP ha origini antiche e affascinanti, che si intrecciano con la storia della Sicilia e della sua cultura. Si narra che il cioccolato modicano sia stato portato dagli spagnoli nel XVI secolo, quando la città era una delle più importanti contee del Regno di Sicilia. Gli spagnoli avevano appreso dagli Aztechi la tecnica di lavorare il cacao a freddo, senza concarlo, e di aromatizzarlo con spezie come la cannella e la vaniglia. Questo cioccolato, chiamato “a la piedra”, era diverso da quello che si produceva in Europa, perché manteneva la granulosità dello zucchero e il sapore intenso del cacao.

Il cioccolato di Modica si diffuse presto tra le famiglie nobili e i monasteri della città modicana, che lo preparavano in casa con ricette segrete e lo offrivano in occasione di feste e cerimonie. Il cioccolato modicano è ancora oggi prodotto secondo la tradizione, con ingredienti semplici e naturali, e ha ottenuto il riconoscimento di Indicazione Geografica Protetta (IGP) nel 2018.

Preparazione

Il cioccolato modicano si ottiene da una lavorazione “a freddo” del cacao, che esclude la fase del concaggio, ovvero la mescolatura a lungo del cacao con lo zucchero e il burro di cacao. Questo significa che il cioccolato di Modica non subisce alcuna trasformazione termica e mantiene intatti i cristalli di zucchero, che gli conferiscono una consistenza granulosa e croccante. Inoltre, il cioccolato modicano conserva tutte le proprietà benefiche del cacao, come gli antiossidanti e i flavonoidi.

La produzione del cioccolato di Modica IGP segue le seguenti fasi:

Tostatura dei semi di cacao: i semi vengono tostati in forno a circa 120°C per circa 20 minuti, per sviluppare l’aroma e facilitare la rimozione della buccia.

  • Macinazione dei semi di cacao: i semi tostati e sbucciati vengono macinati fino a ottenere una pasta liquida chiamata massa di cacao.
  • Aggiunta dello zucchero: alla massa di cacao viene aggiunto lo zucchero semolato in proporzione del 40-50%, senza scioglierlo completamente. La temperatura della massa non deve superare i 40°C, per evitare che lo zucchero si sciolga e cristallizzi.
  • Aggiunta degli ingredienti aromatizzanti: alla massa di cacao e zucchero possono essere aggiunti vari ingredienti che conferiscono al cioccolato di Modica IGP i suoi gusti tipici, come le spezie (cannella, vaniglia, peperoncino) o la frutta secca (mandorle, pistacchi, nocciole).
  • Modellatura dei lingotti: la massa viene versata in stampi rettangolari o quadrati, che vengono raffreddati a temperatura ambiente o in frigorifero. I lingotti così ottenuti hanno uno spessore di circa 2 cm e un peso variabile da 50 a 500 g.
  • Confezionamento dei lingotti: i lingotti vengono avvolti in carta stagnola o in carta alimentare e sigillati con un’etichetta che riporta il marchio IGP e le indicazioni sul produttore e sul gusto.

Il cioccolato modicano è un prodotto unico nel suo genere, che richiama la storia e la cultura siciliana. Se vuoi assaporarlo al meglio, ti consiglio di spezzarlo con le mani e lasciarlo sciogliere lentamente in bocca, accompagnandolo con un buon vino liquoroso o con un caffè. Ti assicuro che sarà un’esperienza indimenticabile!

Cioccolate modicane appena preparate ed estratte dagli stampi.

Preparazione della cioccolata modicana. Foto di Daniel Fazio, Unplash.

I benefici del cioccolato di Modica IGP

Il cioccolato di Modica IGP ha delle proprietà benefiche per il nostro organismo, grazie al suo alto contenuto di massa di cacao, che è ricca di:

  • Antiossidanti: sono sostanze che combattono i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare e di molte malattie.
  • Flavonoidi: sono composti che hanno effetti positivi sul sistema cardiovascolare, in quanto migliorano la circolazione sanguigna, riducono la pressione arteriosa e prevengono la formazione di coaguli.
  • Minerali: sono elementi essenziali per il funzionamento di vari organi e tessuti, come il ferro per il sangue, il magnesio per i muscoli e il calcio per le ossa.

Il cioccolato di Modica IGP è anche adatto a chi segue una dieta vegana o senza glutine, in quanto non contiene latte o derivati animali. Inoltre, il cioccolato di Modica IGP è povero di grassi e zuccheri aggiunti, a differenza di altri tipi di cioccolato industriale. Questo significa che il cioccolato di Modica IGP ha un apporto calorico inferiore e un indice glicemico più basso, favorendo il controllo del peso e della glicemia.

Come assaporare la cioccolata modicana

Il cioccolato di Modica IGP è un prodotto unico nel suo genere, che richiama la storia e la cultura della Sicilia. Se vuoi assaporarlo al meglio, ti consiglio di:

  • Spezzarlo con le mani e lasciarlo sciogliere lentamente in bocca, per apprezzare la sua consistenza e il suo aroma.
  • Accompagnarlo con un buon vino liquoroso o con un caffè, per creare un contrasto di sapori e temperature.
  • Provarlo in diverse varianti, come quella al peperoncino per i più audaci, o quella alla cannella per i più golosi.

Ti assicuro che sarà un’esperienza indimenticabile!

Dove provare il cioccolato modicano

Se vuoi assaggiare il cioccolato di Modica IGP, hai diverse opzioni a disposizione. Puoi visitare una delle tante cioccolaterie artigianali che si trovano nel centro storico di Modica, come la Antica Dolceria Bonajuto, la più antica d’Italia, fondata nel 1880, o la Cioccolateria Donna Elvira, che offre anche corsi e degustazioni guidate. Puoi anche partecipare al Chocomodica, il festival del cioccolato di Modica che si svolge ogni anno, e scoprire le varie sfumature e abbinamenti di questo prodotto unico. Oppure puoi acquistare il cioccolato di Modica IGP online, su siti specializzati e riceverlo comodamente a casa tua!

Cioccolato di Modica IGP in esposizione nella bottega Antica Dolceria Bonajuto, Modica, Sicilia.

L’Antica Dolceria Bonajuto a Modica. Foto di Ludvig14, CC BY-SA 4.0, Wikimedia Commons.

Conclusione

Il cioccolato di Modica IGP è una vera e propria esperienza sensoriale, che racchiude in sé la storia, la cultura e la tradizione di una terra ricca di fascino e di sapori. Che tu lo preferisca al naturale o arricchito con ingredienti tipici della Sicilia, come il pistacchio, il peperoncino, il limone, l’arancia, il fico d’india, la cannella o la vaniglia, non resta che provare questo cioccolato unico e originale, che vi farà sentire come dei veri re del cacao.

Prenota vacanza in Sicilia.
Google Free Booking Link.

Cioccolato di Modica IGP: la storia, la preparazione e i benefici di questo tesoro siciliano

Se siete amanti del cioccolato, non potete perdervi il Cioccolato di Modica IGP, una specialità siciliana che ha una storia secolare e un sapore unico. Il Cioccolato di Modica IGP non è il solito cioccolato che si scioglie in bocca, ma un prodotto artigianale che conserva la granulosità dello zucchero e il profumo delle spezie. Scopriamo insieme come nasce questo cioccolato, quali sono le sue caratteristiche e come gustarlo al meglio.

Cioccolata modicana aromatizzata al limone.

Cioccolata aromatizzata al limone. Foto di Andrea Critti, CC BY 2.0, Wikimedia Commons.

Contenuti

Storia del cioccolato di Modica IGP

Il cioccolato di Modica IGP ha origini antiche e affascinanti, che si intrecciano con la storia della Sicilia e della sua cultura. Si narra che il cioccolato modicano sia stato portato dagli spagnoli nel XVI secolo, quando la città era una delle più importanti contee del Regno di Sicilia. Gli spagnoli avevano appreso dagli Aztechi la tecnica di lavorare il cacao a freddo, senza concarlo, e di aromatizzarlo con spezie come la cannella e la vaniglia. Questo cioccolato, chiamato “a la piedra”, era diverso da quello che si produceva in Europa, perché manteneva la granulosità dello zucchero e il sapore intenso del cacao.

Il cioccolato di Modica si diffuse presto tra le famiglie nobili e i monasteri della città modicana, che lo preparavano in casa con ricette segrete e lo offrivano in occasione di feste e cerimonie. Il cioccolato modicano è ancora oggi prodotto secondo la tradizione, con ingredienti semplici e naturali, e ha ottenuto il riconoscimento di Indicazione Geografica Protetta (IGP) nel 2018.

Preparazione

Il cioccolato modicano si ottiene da una lavorazione “a freddo” del cacao, che esclude la fase del concaggio, ovvero la mescolatura a lungo del cacao con lo zucchero e il burro di cacao. Questo significa che il cioccolato di Modica non subisce alcuna trasformazione termica e mantiene intatti i cristalli di zucchero, che gli conferiscono una consistenza granulosa e croccante. Inoltre, il cioccolato modicano conserva tutte le proprietà benefiche del cacao, come gli antiossidanti e i flavonoidi.

La produzione del cioccolato di Modica IGP segue le seguenti fasi:

Tostatura dei semi di cacao: i semi vengono tostati in forno a circa 120°C per circa 20 minuti, per sviluppare l’aroma e facilitare la rimozione della buccia.

  • Macinazione dei semi di cacao: i semi tostati e sbucciati vengono macinati fino a ottenere una pasta liquida chiamata massa di cacao.
  • Aggiunta dello zucchero: alla massa di cacao viene aggiunto lo zucchero semolato in proporzione del 40-50%, senza scioglierlo completamente. La temperatura della massa non deve superare i 40°C, per evitare che lo zucchero si sciolga e cristallizzi.
  • Aggiunta degli ingredienti aromatizzanti: alla massa di cacao e zucchero possono essere aggiunti vari ingredienti che conferiscono al cioccolato di Modica IGP i suoi gusti tipici, come le spezie (cannella, vaniglia, peperoncino) o la frutta secca (mandorle, pistacchi, nocciole).
  • Modellatura dei lingotti: la massa viene versata in stampi rettangolari o quadrati, che vengono raffreddati a temperatura ambiente o in frigorifero. I lingotti così ottenuti hanno uno spessore di circa 2 cm e un peso variabile da 50 a 500 g.
  • Confezionamento dei lingotti: i lingotti vengono avvolti in carta stagnola o in carta alimentare e sigillati con un’etichetta che riporta il marchio IGP e le indicazioni sul produttore e sul gusto.

Il cioccolato modicano è un prodotto unico nel suo genere, che richiama la storia e la cultura siciliana. Se vuoi assaporarlo al meglio, ti consiglio di spezzarlo con le mani e lasciarlo sciogliere lentamente in bocca, accompagnandolo con un buon vino liquoroso o con un caffè. Ti assicuro che sarà un’esperienza indimenticabile!

Cioccolate modicane appena preparate ed estratte dagli stampi.

Preparazione della cioccolata modicana. Foto di Daniel Fazio, Unplash.

I benefici del cioccolato di Modica IGP

Il cioccolato di Modica IGP ha delle proprietà benefiche per il nostro organismo, grazie al suo alto contenuto di massa di cacao, che è ricca di:

  • Antiossidanti: sono sostanze che combattono i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare e di molte malattie.
  • Flavonoidi: sono composti che hanno effetti positivi sul sistema cardiovascolare, in quanto migliorano la circolazione sanguigna, riducono la pressione arteriosa e prevengono la formazione di coaguli.
  • Minerali: sono elementi essenziali per il funzionamento di vari organi e tessuti, come il ferro per il sangue, il magnesio per i muscoli e il calcio per le ossa.

Il cioccolato di Modica IGP è anche adatto a chi segue una dieta vegana o senza glutine, in quanto non contiene latte o derivati animali. Inoltre, il cioccolato di Modica IGP è povero di grassi e zuccheri aggiunti, a differenza di altri tipi di cioccolato industriale. Questo significa che il cioccolato di Modica IGP ha un apporto calorico inferiore e un indice glicemico più basso, favorendo il controllo del peso e della glicemia.

Come assaporare la cioccolata modicana

Il cioccolato di Modica IGP è un prodotto unico nel suo genere, che richiama la storia e la cultura della Sicilia. Se vuoi assaporarlo al meglio, ti consiglio di:

  • Spezzarlo con le mani e lasciarlo sciogliere lentamente in bocca, per apprezzare la sua consistenza e il suo aroma.
  • Accompagnarlo con un buon vino liquoroso o con un caffè, per creare un contrasto di sapori e temperature.
  • Provarlo in diverse varianti, come quella al peperoncino per i più audaci, o quella alla cannella per i più golosi.

Ti assicuro che sarà un’esperienza indimenticabile!

Dove provare il cioccolato modicano

Se vuoi assaggiare il cioccolato di Modica IGP, hai diverse opzioni a disposizione. Puoi visitare una delle tante cioccolaterie artigianali che si trovano nel centro storico di Modica, come la Antica Dolceria Bonajuto, la più antica d’Italia, fondata nel 1880, o la Cioccolateria Donna Elvira, che offre anche corsi e degustazioni guidate. Puoi anche partecipare al Chocomodica, il festival del cioccolato di Modica che si svolge ogni anno, e scoprire le varie sfumature e abbinamenti di questo prodotto unico. Oppure puoi acquistare il cioccolato di Modica IGP online, su siti specializzati e riceverlo comodamente a casa tua!

Cioccolato di Modica IGP in esposizione nella bottega Antica Dolceria Bonajuto, Modica, Sicilia.

L’Antica Dolceria Bonajuto a Modica. Foto di Ludvig14, CC BY-SA 4.0, Wikimedia Commons.

Conclusione

Il cioccolato di Modica IGP è una vera e propria esperienza sensoriale, che racchiude in sé la storia, la cultura e la tradizione di una terra ricca di fascino e di sapori. Che tu lo preferisca al naturale o arricchito con ingredienti tipici della Sicilia, come il pistacchio, il peperoncino, il limone, l’arancia, il fico d’india, la cannella o la vaniglia, non resta che provare questo cioccolato unico e originale, che vi farà sentire come dei veri re del cacao.