Riserva Naturale del Plemmirio: Introduzione

La Riserva Naturale del Plemmirio (detta anche Area Marina Protetta o Parco Marino del Plemmirio) è una delle mete più belle della Sicilia sud-orientale. Situata sulla costa di Siracusa, quest’area marina protetta ospita una vivace e diversificata gamma di fauna selvatica, dalle stelle marine color corallo e le meduse ai crostacei, i pesci e uccelli marini. Trascorri la giornata esplorando le calette rocciose e le spiagge sabbiose che fanno parte di questo paesaggio pittoresco, prima di goderti un tramonto indimenticabile sulle acque scintillanti. Che tu stia cercando avventura o relax, al Plemmirio ce n’è per tutti i gusti!

Riserva Naturale del Plemmirio, scogliera e Mar Ionio.

La biodiversità della Riserva Naturale del Plemmirio

La Riserva Naturale del Plemmirio è un tesoro di biodiversità ed importante rifugio per varie forme di vita marina, dal minuscolo plancton a varie tipologie di pesci grandi per arrivare ai grandi cetacei come delfini e capodogli. Il fondo marino è caratterizzato da varie varietà di pesci colorati e tappeti di alghe Fanerogama marina e Posidonia oceanica. Tra le altre specie vi sono Polipi Idroidi, Briozoi, Ascidie, Spugne, Policheti. Arrivando a circa 130 metri di profondità, l’area presenta anche stupende grotte sottomarine tapezzate di alga rossa detta anche “Falso Corallo”. In superficie incredibili formazioni rocciose e uno splendido paesaggio lungo la costa; lontano dalla salsedine della costa, fiorisce il Timo Abusivo e la Palma Nana, mentre l’autunno presenta l’habitat perfetto per la fioritura di Scilla Marittima, Zafferano e Gaggiolo Bulboso.

Riserva Naturale del Plemmirio, il faro al tramonto.

Il sentiero della Maddalena

Il Sentiero della Maddalena è un percorso escursionistico che si snoda attraverso il Parco Marino del Plemmirio. Il sentiero, lungo circa 10 km, si estende presso la Penisola della Maddalena offrendo una vista panoramica sulla costa e sull’area marina protetta. Attraversando calette rocciose e spiagge sabbiose. Lungo il percorso è possibile osservare la vegetazione tipica della macchia mediterranea e ammirare la fauna selvatica, tra cui uccelli marini per gli amanti del Birdwatching.

Il Sentiero della Maddalena è adatto a tutti i livelli di difficoltà ed è percorribile sia a piedi che in bicicletta. Si consiglia di indossare scarpe da trekking oppure attraversarlo in Mountain Bike. Inoltre bisogna portare con sé acqua e una protezione solare adeguata sopratutto nei mesi più caldi. Il sentiero è segnalato e ben curato, ma è sempre consigliabile avere una buona conoscenza della zona e delle condizioni meteorologiche per evitare situazioni di pericolo.

Costa siracusana dal mare e fari e vegetazione sulla scogliera.

Preservazione e conservazione: Il Castello Maniace

La preservazione dell’Area Protetta è gestita dal Consorzio Plemmirio; un team di scienziati e ambientalisti impegnati a garantire che la meravigliosa biodiversità marina sia protetta e preservata. La sede operativa si trova presso il Castello Maniace, nel cuore pulsante di Ortigia. L’area funge da importante sito di ricerca sull’ecologia e il comportamento delle specie che vivono in questo angolo speciale del Mar Mediterraneo. Varie attività, come la pesca, le immersioni e le escursioni di snorkeling sono tutte strettamente regolamentate per proteggere quest’area dai danni. La sede amministrativa del Castello Maniace è tra le più belle d’Italia per la storicità dell’edificio, costruito per volontà di Federico II, tra il 1232 e il 1240.

Riserva Naturale del Plemmirio, entrata Castello Maniace e spiaggia rocciosa.

Come raggiungere la Riserva Naturale del Plemmirio

L’Area Marina Protetta del Plemmirio si trova nei pressi di Siracusa, nella Sicilia sud-orientale. La zona è facilmente raggiungibile in auto o in moto, con l’autostrada A18 Catania-Siracusa che collega la città di Siracusa con Catania. Una volta usciti dall’autostrada, bisogna seguire le indicazioni per l’Area Marina Protetta del Plemmirio.

In alternativa, è possibile raggiungere l’area in treno o in autobus. La stazione ferroviaria più vicina è quella di Siracusa, da cui è possibile prendere un autobus o un taxi per raggiungere l’area.

Per coloro che preferiscono viaggiare in barca, ci sono alcune compagnie di navigazione che offrono gite in barca per esplorare l’area marina protetta.

Periodi migliori per visitare l’Area Marina Protetta

Il periodo migliore per visitare il Parco Marino del Plemmirio dipende dalle attività che si desiderano svolgere e dalla fauna o flora che si vuole osservare.

  • Per coloro che desiderano fare immersioni o snorkeling, i mesi più caldi dell’estate, da giugno a settembre, sono quelli più raccomandati, poiché le acque sono più calde e la visibilità è migliore.
  • Per gli appassionati della flora, l’autunno è il momento ideale per ammirare le fioriture di Scilla Marittima, Zafferano e Gaggiolo Bulboso.
  • Per gli amanti dell’avifauna e del Birdwatching, l’autunno e l’inverno sono i momenti migliori per osservare gli uccelli marini che si riposano nell’area della Penisola della Maddalena.

Dove alloggiare

L’Area Marina Protetta del Plemmirio offre diverse opzioni per l’alloggio, come B&B, Affittacamere, Hotel etc.

  • Per coloro che cercano lusso e comfort, ci sono diversi hotel di lusso nella zona di Siracusa e Ortigia che offrono servizi esclusivi e viste panoramiche sull’area marina protetta.
  • Coloro invece che cercano un’esperienza più sobria e avventurosa, hanno a disposizione diversi campeggi nella zona, che offrono un’atmosfera più intima e la possibilità di godere della natura.
  • Per coloro che non cercano il lusso ne l’avventura, nelle vicinanze dell’area è possibile alloggiare presso diverse case vacanze e appartamenti in affitto, che offrono un’alternativa più indipendente.
Siracusa, Ortigia vista dal mare.

Suggerimenti per la salute e la sicurezza durante la visita

Durante la visita alla Riserva Naturale del Plemmirio è importante seguire alcune precauzioni per garantire la salute e la sicurezza degli visitatori:

  • Ricorda sempre di rispettare la vita marina seguendo tutte le norme e i regolamenti riguardanti la pesca, le immersioni e lo snorkeling nella zona.
  • Per coloro che intendono fare escursioni in barca, è importante seguire le norme di sicurezza della barca e indossare sempre il salvagente o giubbotto di salvataggio.
  • In generale, si consiglia di evitare di camminare sulla vegetazione o di toccare la fauna selvatica, per evitare di danneggiare l’ecosistema.
  • Per gli escursionisti è importante seguire i percorsi segnalati, indossare abbigliamento adeguato e scarpe da trekking.
  • In caso di emergenza, è importante sapere dove si trovano i punti di soccorso e avere sempre con sé un telefono cellulare per chiedere aiuto.

PRENOTA ORA

la tua vacanza da sogno

in Sicilia

ADDIO

alle commissioni

OTA

con

Google Free Booking Link